L’ARCI AGGREGA CON #resistenzavirTUale

image_pdfimage_print

L’ARCI AGGREGA CON #resistenzavirTUale

L’ARCI AGGREGA CON #resistenzavirTUale

Dal 26 marzo lo spazio web diventa spazio di socialità: video testimonianze di presidenti, di soci dei circoli arci, di artisti del territorio, quiz di enigmistica, e perfino il vecchio gioco dei mimi.
Lezioni video di canto, inglese, yoga e piccole azioni tecnologiche.

In questo particolare momento siamo costretti per il bene e la salute di tutti, a una forzata sospensione da tutte le attività e contatti consueti: le nostre abitudini sono sconvolte e ci troviamo a percepire in maniera assordante l’isolamento e lo scorrere del tempo che si dilata dentro le mura delle nostre case. Per la prima volta tutti i nostri Circoli Arci, luoghi deputati naturalmente all’aggregazione, alla condivisione e allo scambio sono chiusi per ovvi motivi di emergenza e per frenare il contagio del virus.
Vedere le porte serrate, sapere che è così, dobbiamo ammetterlo, ci fa molta impressione:non era mai successo e i presidenti che hanno girato le chiavi, lo hanno fatto con dolore ma con grande responsabilità per un fine superiore, la salute di tutti.
“Abbiamo chiuso – dice con orgoglio Alice Mollica, presidente del Circolo Arci Ponterotto- ma abbiamo scelto di lasciare una luce accesa fuori, per fare capire che quel luogo, presto tornerà ad accendersi tutto e ad accogliere ancora con calore i nostri soci”

E’quindi una necessità urgente per la nostra associazione non abdicare al nostro ruolo di animatori sociali, ma mettere in campo una “resistenza” alla passività e alla rassegnazione attraverso l’azione costante di diffusione di cultura, di emozioni e di curiosità. Vogliamo combattere la solitudine, oggi più che mai, e il possibile isolamento in cui le persone si sono venute improvvisamente a trovare. Lo facciamo con il web che diventa l’unico spazio permesso per incontrarsi, confrontarsi e raccontarsi,quasi fosse un immenso circolo Arci senza confini.
A partire dalla campagna nazionale Resistenza virale – #iorestoacasa la nostra associazione ha escogitato espedienti e iniziative da promuovere sul web, che possano servire a personalizzare, a “cucirci addosso” ancora di più questa campagna, a dare un segnale della nostra presenza soprattutto coinvolgendo i soci e dirigenti attraverso l’hashtag #resistenzavirTUale. Stiamo intanto raccogliendo brevi video (di massimo un minuto e mezzo) nel quale i dirigenti, i soci (ma anche chiunque voglia farlo!), può raccontarsi in questi giorni:paure,speranze, messaggi di solidarietà, semplicemente per farci compagnia, condividere, diminuire le distanze.

Cosa faremo con questi video e cosa accadrà dunque sul web e in particolare modo sulla pagina facebook dell’Arci Empolese Valdelsa?
Tenete a mente la data del 26 marzo. Da questo giorno verrà lanciato un “palinsesto”, un programma di appuntamenti fissi e cadenzatI, di attività giornaliere e settimanali su facebook, caratterizzato dall’hashtag #resistenza virTUale:
video testimonianze di presidenti, di soci dei circoli, di artisti del territorio, di chi vuole raccontarsi, quiz di enigmistica, e perfino il vecchio gioco dei mimi a premi, lezioni video di canto, inglese su skype, yoga e piccole azioni tecnologiche con l’aiuto di tanti Circoli Arci che si sono messi a disposizione!

Viorica Guerri, Ufficio Stampa Arci Ev

https://www.facebook.com/764220466993442/photos/a.764220553660100/2934090870006380/?type=3&theater

A questo link il programma e le attività di Resistenza VirTuale

RESISTENZA VIRALE PER “UN NOME, UN FIORE”

RESISTENZA VIRALE PER “UN NOME, UN FIORE”

21 Marzo – XXV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Il 21 marzo non si svolgerà la XXV giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, prevista a Palermo e promossa dalla rete di Libera.

Nonostante il periodo complesso per tutte e tutti, il 21 marzo vorremmo chiedervi di provare a costruire una #ResistenzaVirale per affermare l’impegno dell’Arci nella lotta alle mafie, per la legalità, per ricordare le centinaia di vittime delle mafie.

L’invito è riempire tante “piazze virtuali” dove partecipare alla XXV Giornata della Memoria e dell’Impegno: a partire dalle 9 di sabato 21 marzo realizzate un fiore, scegliete il nome di una delle vittime, fatevi una foto e postatela sui social, in modo da creare e riempire la piazza virtuale di memoria e impegno.

Per le adesioni di #ResistenzaVirale è necessario comunicare la propria iniziativa e l’orario alla mail ufficiostampa@arci.it.

ELENCO VITTIME INNOCENTI DI MAFIA

https://www.arci.it/app/uploads/2020/03/ELENCO-21-MARZO-2020.pdf

IL VOLTO DELL’ UMANITA’ E’ L’UNICO CHE CONOSCO – XVI SETTIMANA D’AZIONE CONTRO IL RAZZISMO

IL VOLTO DELL’ UMANITA’ E’ L’UNICO CHE CONOSCO – XVI SETTIMANA D’AZIONE CONTRO IL RAZZISMO

Come ogni anno in questo periodo, l’UNAR aveva previsto un ampio calendario di iniziative da realizzare nella “Settimana d’azione contro il razzismo” dal 16 al 22 marzo. Anche noi, come Associazione iscritta al registro Unar e come ente che lavora su questi temi da anni, stavamo organizzando un evento culturale che affrontasse la tematica delle discriminazioni. Su tutto il territorio nazionale, con il supporto dell’UNAR, altre associazioni come noi avrebbero dovuto realizzare eventi culturali, sportivi e di sensibilizzazione coinvolgendo migliaia di cittadini.

Il momento emergenziale che stiamo vivendo ci impedisce la realizzazione di questi eventi, come anche l’avvio dell’Osservatorio Nazionale contro le discriminazioni nello Sport, uno strumento che può favorire la prevenzione e il contrasto dell’intolleranza e del razzismo in tutte le competizioni sportive, specie quelle che si svolgono nei contesti meno frequentati dalla grande stampa.

Ma non per questo ci fermiamo. Vogliamo partecipare a una “campagna social” per rimane “Uniti”, per stare vicini, anche se virtualmente, e diffondere il sentimento che in questo periodo abbiamo riscoperto, quello della solidarietà e dell’uguaglianza.

Quest’anno la “Settimana d’azione contro il razzismo” è dedicata a chi protegge e salva il prossimo, che si trovi a bordo di una nave civile o militare, in un ospedale a combattere per salvare vite in pericolo, in una strada di notte nei nostri quartieri a distribuire pasti caldi a chi ne ha bisogno.

Oggi più che mai celebriamo i “volti dell’umanità”.
Siamo un grande Paese e la nostra generosità, la nostra forza d’animo nel superare tanti momenti difficili dimostrano che abbiamo bisogno l’uno dell’altro e non c’è spazio per le discriminazioni.

Dobbiamo ricordarcelo sempre! “Il volto dell’umanità è l’unico che conosco” #maipiurazzismo

Proprio per sentirci più uniti virtualmente, ognuno di noi può essere protagonista in questa settimana, essere quel volto umano, pieno di gioia, di forza, che non si arrende mai, nonostante la grave situazione.

Disegnatevi sul volto una U ben visibile, scrivete su un foglio #maipiurazzismo e scattatevi una foto. Condividete poi le foto sui profili social istituzionali dell’UNAR. (Fb, Instagram, Twitter)

Potete inviare foto e video con dei vostri pensieri o disegni dei vostri figli anche a comunicazione.unar@governo.it verranno da noi condivise. Ricordatevi sempre di disegnarvi sul volto la U e scrivere l’hastag #maipiurazzismo.

Roma, Arci Nazionale

‘Resistenza virale’ – Programmazione web contro la solitudine

‘Resistenza virale’ – Programmazione web contro la solitudine

Concerti, streaming, podcast, teatro tutte iniziative che in tempi normali avrebbero animato serate e incontri nei circoli Arci presenti in tutta Italia. Con le restrizioni per contenere il diffondersi del Coronavirus le attività della rete Arci sono pressoché tutte sospese.

‘Resistenza virale’ è la nuova campagna dell’Arci nazionale che vuole riunire tutte le iniziative culturali e di solidarietà organizzate sfruttando la tecnologia e la rete digitale. Lo scopo è contrastare l’isolamento e la solitudine di chi in Arci trova aggregazione e socialità di cui tutti abbiamo bisogno.

L’Arci ha oltre 1 milione di soci e tutti i giorni propone migliaia di appuntamenti: corsi di italiano per stranieri, scuole di ballo, teatro, concerti, ristoranti, cinema e molti di questi sono proprio in aree marginali. È una crisi molto seria ma se c’è qualcosa che può aggravarla è l’isolamento e la solitudine di chi non ha famiglia o vive solo.

Parte l’appello per creare una programmazione da offrire a tutti che sarà disponibile sul sito arci.it.

Per segnalazioni ufficiostampa@arci.it .

COSA SI PUO’ FARE A CASA

INIZIATIVE DAL MONDO ARCI: https://www.arci.it/coronavirusresistenza-virale-iniziative-dal-mondo-arci/

STRUMENTI ONLINE, LIBERI E GRATUITI : https://www.arci.it/coronavirusresistenza-virale-strumenti-online-liberi-e-gratuiti-di-informazione-e-intrattenimento/

Roma, Arci Nazionale

 

LA CRISI SANITARIA E’ GLOBALE – L’UE DEVE ESSERE UNITA!

LA CRISI SANITARIA E’ GLOBALE – L’UE DEVE ESSERE UNITA!

Molte cittadine e cittadini stanno vivendo in questi giorni e settimane situazioni faticose e spesso drammatiche, la crisi sanitaria si sta estendendo in tutto il continente europeo.

 

La risposta dell’Unione europea e della BCE devono essere adeguate e serie, come la situazione di crisi impone a chi ha ruoli e responsabilità pubbliche. 

Stiamo vivendo un’emergenza che rischia di travolgere con pesanti conseguenze l’intero continente e diversi paesi comunitari, tra cui l’Italia.

 

Abbiamo quindi apprezzato quanto la Presidente della Commissione Ue ha affermato nella conferenza stampa di questa mattina, in particolare nella decisione di sospendere il Patto di stabilità, misura che abbiamo avuto occasione di criticare anche in altre occasioni – per la sua automaticità nell’applicazione – ma che nell’attuale situazione appare del tutto inadeguata e persino controproducente nell’essere parte della soluzione.

Ben altro servizio che l’Europa può rendere a sè stessa rispetto alle inaccettabili posizioni di superficialità e sottovalutazione della BCE appena ieri.

 

Chiediamo che le decisioni messe in campo dall’UE nei settori della sanità pubblica, delle politiche sociali e lavorative siano all’insegna della solidarietà e della reciproca utilità

 

Aiutare l’Italia oggi significa mettere in sicurezza il domani di tutta l’Europa.

Roma, Arci Nazionale

RESISTENZA VIRALE – #iorestoacasa

RESISTENZA VIRALE – #iorestoacasa

L’Arci che resiste la trovi in tutta Italia. Questa volta la distanza ci può unire.

Tutti noi, come cittadini italiani, stiamo vivendo una situazione mai accaduta prima.

Il numero delle vittime da Coronavirus, insieme al numero dei contagiati che è ancora in aumento, ha spinto il Governo ad emanare normative e provvedimenti che limitano la mobilità dei cittadini, e, insieme a quella, la possibilità di vedersi, stare insieme. In nome della responsabilità e del civismo, necessari in questa fase nella battaglia collettiva che il nostro paese sta conducendo, abbiamo scelto di sospendere le attività delle nostre basi associative.

La socialità, l’animazione dei territori, la missione principale della nostra associazione in questi giorni è quindi fortemente limitata.

Ma questo non può voler dire che ci vogliamo arrendere, e abdicare al nostro ruolo, quello di un’associazione culturale che crede nei valori della solidarietà e della diffusione della cultura come fondamentali e necessari per la crescita di ognuno di noi e per il futuro del nostro Paese: stiamo solo aspettando che questa sorta di incubo possa finire e che ci possiamo nuovamente riunire in un abbraccio collettivo di tutti i nostri circoli e di tutta la nostra associazione.

Crediamo che, in questi giorni di forzata sospensione, la nostra associazione (e in molti territori lo sta facendo con coraggio e determinazione) possa mettere in campo una sorta di “resistenza” alla passività e alla rassegnazione, attraverso azioni concrete di solidarietà e vicinanza nei confronti dei cittadini, e attraverso l’azione costante di diffusione di cultura, di emozioni e di curiosità. Vogliamo combattere la solitudine, oggi più che mai, e il possibile isolamento in cui le persone si sono venute improvvisamente a trovare.

È per questo che vi proponiamo di aderire, e di proporre alle basi associative, una campagna nazionale dal titolo Resistenza virale – #iorestoacasa.

Vogliamo dar voce a tanta parte del mondo culturale italiano che in questi giorni, attraverso gli strumenti del web, sta regalando la propria creatività e la propria produzione a chi resta responsabilmente a casa.

Così come promuovere le tante iniziative di corsi, formazione, protagonismo di singoli messo a disposizione di tanti altri, che in queste ore attraversa i social.

Vogliamo dare strumenti ai nostri circoli, attraverso la promozione di buone pratiche che già qualche nostro circolo ha messo in piedi, per essere e resistere a questo momento di smarrimento.

Vogliamo che questo tempo sospeso sia riempito con letture, spettacoli, occasioni di crescita e formazione, usando il web come veicolo accessibile e democratico.

Vogliamo riempire i social, troppo spesso usati per parole d’odio e false verità, di pensieri, creatività, riflessioni e visioni del mondo solidali e interessanti.

Vogliamo valorizzare le tante iniziative di vicinanza ai cittadini più deboli e fragili che i nostri circoli stanno mettendo in campo.

COSA SI PUÒ FARE A CASA

Concerti e letture in streaming a cura di Arci Ferrara e Ferrara Sotto Le Stelle Festival
Letture e concertini in streaming sulla pagina facebook di Ferrara Sotto Le Stelle Festival e Arci Ferrara.
L’appuntamento è tutti i giorni su facebook o instagram alle 18.30.
Ad oggi sono state condivise letture di Emidio Clementi (Massimo Volume), Vasco Brondi, Her Skin, Xabier Iriondo.
L’artista verrà annunciato tutte le sere intorno alle 18.00.

Resilienza culturale a cura di Magazzino Culturale “Ex Oleificio” e Il circo pace e bene di Milena (CL)
Rubrica quotidiana sulle Pagine fb con un contenuto culturale (spezzoni di libri o film, poesie, testi di grandi autori, …) per mantenere una “vicinanza culturale” con i soci.

“La Cultura Va In Onda” a cura di Novaradio Città Futura di Firenze
Inviate la registrazione live di un brano musicale, una lettura, uno spettacolo, o anche solo un messaggio di sostegno – della durata massima di 5 minuti – alla mail redmus.novaradio@gmail.com o via Whatsapp al 366 1014094. Tutte le letture e la musica inviata saranno trasmessi a partire da lunedì:
Alle 9.30 durante News Box, alle 15.15 durante Sputnik, alle 16.45 durante Novaradio News
Il sabato dalle 16 e la domenica dalle 9 si potranno ascoltare in uno spazio interamente dedicato alle vostre voci!

#IORESTOACASA a cura di Radio Barrio  di Crotone
Da questa settimana, speriamo per un breve periodo, tutti i programmi di Radio Barrio vedranno il solo regista presente in studio. I conduttori saranno in collegamento da casa, così come gli ospiti.
Inoltre sarà attivata una fascia giornaliera nel palinsesto dedicato a tutti quelli che faranno la scelta di rimanere a casa o che lo sono già perché in quarantena. Condivisione e partecipazione alle attività della Radio, inviando dei vocali su whatsapp o telegram attraverso il numero di telefono 3273721595 in cui chiunque vuole può leggere un brano di un libro, una poesia, cantare una canzone o raccontarci una storia o anche una barzelletta.

#iorestoacasa La Mia Casa Danza Con Me… a cura di Centro Danza Iris di Collegno (TO)
In un momento particolare delle nostre vite abbiamo bisogno di ritrovare attraverso l’arte della danza le risorse per affrontare questa situazione: scattatevi una foto di danza in posa in un angolo della vostra casa e inviatela al Centro Danza Iris. Possono partecipare anche mamme papà, zii, nonni e pelosi. Per info: iris.centrodanza@gmail.com

“I Racconti del Focolaio” a cura del circolo CuntaTerra di Brecciarola (CH)
Una rubrica online di storie, musica, poesia e contributi creativi di vario genere: piccole occasioni di gioia e spensieratezza “Con un pensiero alle radici e lo sguardo aperto sul mondo”, secondo il motto di CuntaTerra.
Il “focolare”, quel posto simbolico della casa in cui un tempo le famiglie si riunivano per ascoltare storie, canti e racconti, ai tempi del Coronavirus viene riconvertito in un’ottica smart e diventa un luogo virtuale di incontro e condivisione di messaggi di bellezza e positività nel nome della cultura, dell’arte, della creatività. I primi due contenuti condivisi sono il racconto della favola di tradizione popolare per adulti e bambini “La capra ferrata” e una filastrocca di origine siciliana, rivisitata da Marcello Sacerdote nel divertentissimo e difficilissimo scioglilingua “Lu Re Ciufè”.

Piazze di Primavera a cura di Arci Cosenza 
Un momento di condivisione e diffusione di cultura, in cui musicisti, cantanti, poeti, scrittori, pittori, artisti di ogni genere avranno la possibilità di esibirsi e intrattenerci.
La call è aperta a tutte e a tutti gli artisti che hanno voglia di esibirsi in una diretta Facebook da casa loro. Il team organizzativo costruirà una scaletta delle esibizioni, è pertanto necessario iscriversi entro e non oltre le 19 di giovedì 19 marzo. Sintonizziamoci tutti sullo stesso canale e commentiamo, chiacchieriamo, ascoltiamo, ridiamo, lasciamoci contagiare e trasportare dall’arte.
Il 21 alle 21 daremo insieme il benvenuto a questa nuova primavera.

Astracult in streaming presenta “Welcome” di P.Lioret a cura di AstraLab PuzzleBrancaleone di Roma
Giovedì 12 marzo alle 21.30 – Proiezione INTERAMENTE IN STREAMING direttamente dalla pagina di Astracult. Durante la proiezione e il dibattito sarà possibile interagire e dare opinioni e contributi direttamente sulla pagina dell’evento.

Autori in prestito a cura di Arci Reggio Emilia
Un progetto realizzato con il contributo della Regione Emilia Romagna. Fa parte di Mappe Narranti, un percorso culturale di incontri, spettacoli ed eventi tra territorio, paesaggio e arte.

#iorestoacasa MA RIMANIAMO CONNESSE a cura di Arci Centro Donna di Arci Valle Susa
Il centro antiviolenza resta a disposizione ai seguenti numeri: 370 3432133 | 337 1082919 attivi dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18.

Spesa a domicilio a cura di circolo Arci Belforte Siena
Servizio gratuito per il paese di Belforte per questo periodo di isolamento per la prevenzione dal contagio da coronavirus. Per aggiornamenti in tempo reale registrare sulla rubrica del cellulare il numero WhatsApp del circolo 328 38 63 829 e inviare un messaggio con il proprio nome; in questo modo si viene inseriti nel gruppo.
In accordo con il comune di Radicondoli e in collaborazione con la Coop di Radicondoli e la farmacia Mazzoni.

CASA PIGNETO – Un quartiere solidalea cura di Sparwasser di Roma
Se hai bisogno della spesa o vuoi darci una mano mandaci un messaggio al 3917274709. Ci organizzeremo per portartela con tutte le precauzioni del caso.
Se hai bisogno dello sportello di assistenza e tutela dei precari e delle partite iva possiamo aiutarti in via telematica. Ci puoi contattare con una mail a sparwasser.infolavoro@gmail.com

#iorestoacasaemaitearriva a cura di MAITE – Bergamo Social Club
Spesa e piccole commissioni (posta, farmacia, …) per chi ne avesse bisogno (over 70 o persone con difficoltà legata a patologie avranno precedenza), può chiamare al 𝟑𝟓𝟏 𝟗𝟑𝟕𝟗𝟖𝟖𝟖.

ChiamArci a cura del Comitato Arci Bari
Sportello di ascolto attivo per supporto psicosociale. Lo sportello riceve ogni giorno dalle 16 alle 19 e risponde in Italiano, Inglese, Francese, Albanese, Spagnolo, Arabo.
11 volontari rispondono divisi nelle categorie informazioni/attacchi di panico/sostegno anti solitudine.
Il servizio rientra nel piano dell’emergenza del Welfare del Comune di Bari.

ChiamArci a cura del Circolo Terra Rossa di Montemesola (Ta)
Sportello di ascolto attivo per supporto psicosociale. Lo sportello riceve ogni giorno dalle 16 alle 19 e risponde in Italiano. Volontari impiegati: 3

Non laviamocene le mani a cura del Circolo “Carlo Cafiero” di Barletta
Servizio di spesa a domicilio attivo tutti i giorni. 100 volontari impiegati
Il servizio conta su convezioni con esercenti che si impegnano a preparare le buste già chiuse.
Il servizio rientra nel piano dell’emergenza del Welfare del Comune di Barletta.

#andràtuttobenea cura del Circolo Arci Il Germoglio di San Gemini (TR)
Attività corsistiche con Video Lezioni Online. Tra le Videolezioni attivate: Chitarra, Gag (per rassodare Gambe Addominali e Glutei), Inglese.
Un’insegnante di Disegno per Bambine/i sarà disponibile per creare insieme Lenzuola e Cartelloni con grandi arcobaleni da esporre ai balconi, per creare insieme questa ondata di #Fiducia e #Speranza! Per info e prenotazioni 3713630104 o 3401463227.


Strumenti online, liberi e gratuiti, di informazione e intrattenimento

Musica

Racconti in tempo di peste – Ogni giorno un racconto, per comporre un affresco del pensiero. Un Decameron contemporaneo. Un progetto di Sergio Maifredi e Corrado d’Elia. Produzione e comunicazione Lucia Lombardo | Organizzazione Caterina Mariani.

Libri e Letture

Decameron – una storia ci salverà – Il primo festival letterario italiano totalmente digitale. Di giorno in giorno presentazioni che sarebbero state fatte in condizioni normali, proposte e organizzate esattamente come gli appuntamenti dal vivo: ci si iscrive all’evento, ci si collega alla diretta nel giorno e nell’ora concordata e si può partecipare all’incontro ascoltando, facendo domande all’autore o all’autrice e scambiando pareri con gli altri lettori e lettrici. Non sostituisce gli abbracci, gli sguardi scambiati con la scusa della firma, la forza dei luoghi fisici e del contatto umano, ma è l’unico modo  ora per non sentirci soli e non dimenticarci che siamo prima di tutto una specie narrante.

Visite virtuali musei
Un’interessante attività fruibile tra le mura domestiche: visitare alcuni tra i più bei musei del mondo stando comodamente in poltrona. Veri e propri tour virtuali. Di seguito alcuni tra i più interessanti in Italia e nel resto del mondo.

Pinacoteca di Brera – Milano
Galleria degli Uffizi – Firenze
Musei Vaticani – Roma
Museo Archeologico – Atene
Prado – Madrid
Louvre – Parigi
British Museum – Londra
Metropolitan Museum – New York
Hermitage – San Pietroburgo
National Gallery of art – Washington

Per i più piccoli

Lezioni sul sofà – Racconti, illustrazioni, lezioni, attività… Un’idea nata da un gruppo di autrici e autori, soprattutto – ma non solo – di libri per ragazzi.

Arci Nazionale

AVVISO IMPORTANTE A TUTTI I CIRCOLI ARCI – OSSERVANZA MISURE PRECAUZIONALI COVID19

AVVISO IMPORTANTE A TUTTI I CIRCOLI ARCI – OSSERVANZA MISURE PRECAUZIONALI COVID19

In questo momento di difficoltà ed emergenza, vi invitiamo a prestare attenzione alle seguenti raccomandazioni utili ad affrontare in maniera consapevole e responsabile l’impatto sociale del COVID 19 nelle nostre comunità.
incrementare igienizzazione dei locali con particolare attenzione alle superfici di contatto
esporre i manifesti inviati dall’associazione contenenti le norme di prevenzione (controllate sempre la casella di posta mail per restare sempre aggiornati)
i soci devono mantenere una distanza di almeno un metro l’uno dall’altro
si raccomanda alle persone anziane, affette da malattie croniche o immunodepresse, di evitare di uscire di casa
SOSPESE ATTIVITÀ DI TOMBOLA, ginnastica, ballo, concerti, sagre, cinema, tornei, assemblee dei soci e riunioni
sospendere attività che non permettono di mantenere una distanza interpersonale minima di un metro (compleanni,
visione partite..)
i soci non devono raggrupparsi attorno ai tavoli da carte e biliardo
limitare numero di posti nelle sale ristorazione e pizzeria e garantire in ogni caso il rispetto della distanza minima di un metro (PENA LA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ). Richiedere la prenotazione obbligatoria da parte dei soci per evitare affollamento.
nelle attività dei bar garantire il rispetto della distanza minima interpersonale di un metro (PENA LA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ)
nelle attività di somministrazione non mettere a disposizione alimenti e bevande a consumo non individuale.
L’INOSSERVANZA DELLE MISURE COMPORTERÀ SANZIONI PENALI!
Laddove non siate in grado di garantire le prescrizioni sopra esposte, è raccomandabile sospendere le attività.
09/03/2020
COMITATO TERRITORIALE ARCI EMPOLESE VALDELSA APS

 

MIGRANTI AL CONFINE GRECIA – TURCHIA: E’ CRISI UMANITARIA EUROPEA

MIGRANTI AL CONFINE GRECIA – TURCHIA: E’ CRISI UMANITARIA EUROPEA

C’è urgente bisogno di una reazione umana alla frontiera tra Grecia e Turchia: è quanto chiedono diversi appelli a proposito di quanto sta accadendo al confine europeo, con decine di migliaia di persone migranti che tentano di entrare in Europa, dopo l’apertura delle sue frontiere da parte della Turchia.

Al confine tra Grecia e Turchia si sta sviluppando una crisi di umanità dell’Europa. La protezione dei rifugiati non è qualcosa da cui gli Stati possono sottrarsi. La Grecia deve rispettare il diritto d’asilo e l’Unione europea deve aiutarla e intervenire al fine di preservare quei valori costituenti comunitari. Il diritto di chiedere asilo non è negoziabile.

Quanto sta accadendo al confine tra la Turchia e la Grecia è brutale, lacrimogeni e violenza contro persone in fuga e disperate, tra cui moltissimi minori non accompagnati.

I migranti non dovrebbero essere visti come una minaccia alla sicurezza, sono persone in situazioni di vulnerabilità.

Non si può accettare che muoiano bambini nel tentativo di raggiungere la sicurezza in Europa.

Non possiamo guardare senza reagire la guardia costiera greca che attacca e respinge i migranti in difficoltà a bordo di un gommone, mentre provano a raggiungere la terraferma.

Non possiamo vedere bambini piccoli accampati per gironi senza alcuna assistenza. Si attivino subito corridoi umanitari, assistenza e aiuti alla Grecia per far fronte alla situazione. La cosa certa è che la visione unicamente repressiva e di chiusura della frontiera non è la soluzione.

Ufficio Stampa, Arci Nazionale

LA SOCIALITA’ (NON VA) IN QUARANTENA

LA SOCIALITA’ (NON VA) IN QUARANTENA

Il nostro Paese e tutti noi siamo chiamati a cambiare stile di vita. Stiamo vivendo con grande disagio l’impatto di questa infezione.

Per fermare il coronavirus e limitare il contagio serve il senso di responsabilità di tutti e anche il buonsenso. Ieri sera il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha firmato un nuovo decreto che mette di fatto l’Italia in quarantena: scuole e università chiuse fino al 15 marzo, campionato di calcio a porte chiuse per un mese, stop a tutti gli eventi affollati.Per tutti distanza di sicurezza di un metro.

Una decisione che inevitabilmente impatta sulle nostre attività, tante e diffuse in tutto il territorio.

Non è il momento delle polemiche, delle irose rivendicazioni, piuttosto è quella della fiducia negli esperti e della solidarietà. Vedere svuotati i nostri circoli, o comunque vederli duramente colpiti è tremendo, non solo nei termini di sostenibilità ma soprattutto per quel servizio di socialità e prossimità che svolgiamo in tantissimi luoghi marginali in cui rappresentiamo dei veri e propri presidi di umanità. Le attività verranno mantenute, dove sarà possibile rispetto alle norme di precauzione di salute pubblica.

L’attenzione è massima, stiamo seguendo l’impatto di queste nuove prescrizioni sulle attività.
Ci adatteremo a queste indicazioni, cambieremo stili di vita, non rinunceremo però alla nostra militanza sociale e ideale che si caratterizza tutti i giorni con l’impegno per il bene comune.

Il lavoro quotidiano della nostra associazione non va in quarantena e non esiteremo a chiedere che sia tutelato con efficaci misure di sostegno.

Arci Nazionale

NON LAVARTENE LE MANI -COVID 19: CIRCOLI ARCI RISCHIANO DI ABBASSARE PER SEMPRE LE SERRANDE

NON LAVARTENE LE MANI -COVID 19: CIRCOLI ARCI RISCHIANO DI ABBASSARE PER SEMPRE LE SERRANDE

Crowdfunding a sostegno dei circoli

Per cercare di fronteggiare l’emergenza legata alla sostenibilità e alla sopravvivenza dei circoli, Arci nazionale ha lanciato su Produzioni dal Basso una campagna di raccolta fondi in favore di tutti i circoli che hanno dovuto sospendere le proprie attività.

Il titolo della campagna è Non Lavartene Le Mani: la vera emergenza dovrà essere affrontata quando le attività offerte alle comunità locali potranno riprendere, ma i circoli dovranno scontrarsi con i danni economici causati dalle limitazioni di questi giorni.

La raccolta fondi servirà ad istituire un fondo per aiutare i nostri circoli a ricostruire la normalità.

PER DONARE

https://www.produzionidalbasso.com/project/non-lavartene-le-mani/

 

Pagina successiva »