Mediterranea

image_pdfimage_print

Mare Jonio torna in mare, Tribunale di Palermo revoca il sequestro

Mare Jonio torna in mare, Tribunale di Palermo revoca il sequestro

Mediterranea avvia raccolta fondi per salvare altre vite

Il Tribunale Civile di Palermo ha integralmente accolto il ricorso presentato da Mediterranea Saving Humans per la reimmissione in possesso della nave Mare Jonio, ordinando così a tutte le Autorità coinvolte di far cessare con effetto immediato il sequestro cui era sottoposta dallo scorso 3 settembre 2019.
«La decisione del Giudice civile di Palermo ripristina finalmente la legalità. La Mare Jonio è di nuovo libera, dopo un sequestro illegittimo durato cinque mesi. E, dopo l’archiviazione delle accuse contro il comandante Marrone e il capomissione Casarini, questo è un altro fondamentale passo verso la cancellazione dal basso dei Decreti Salvini», ha dichiarato Alessandra Sciurba, portavoce di Mediterranea.
Purtroppo le ambiguità sui decreti sicurezza, nonostante i tanti annunci, rimangono ancora vigenti nonostante i diversi colpi inferti dai magistrati. È accaduto quanto abbiamo sempre sostenuto: questi decreti sono contro le norme costituzionali e il diritto internazionale.
C’è bisogno di coraggio politico per fare l’unica cosa giusta: cancellare i decreti sicurezza.
La Mare Jonio è tornata libera. Ora l’impegno delle tante persone che sostengono l’azione umanitaria è tornare in mare al più presto, a salvare persone in fuga da una guerra terribile, dalle violenze e dalle torture dei centri di detenzione libici e dall’annegamento e dalle catture delle milizie libiche.
Mediterranea lancia infatti una campagna straordinaria di raccolta fondi per finanziare l’imminente missione in mare dopo la sosta forzata di cinque mesi.
Tutti i modi per sostenere la prossima missione sul sito

https://mediterranearescue.org/dona/

Arci Nazionale

AIUTA MEDITERRANEA EMPOLESE VALDELSA

E’ online il sito del Comitato Mediterranea Empolese Valdelsa consultabile alla pagina web https://mediterraneaempolesevaldelsa.jimdofree.com/. Il progetto Mediterranea nasce dalla volontà di tante persone di dire basta alle migliaia di morti in mare che avvengono ogni giorno nell’indifferenza generale. L’iniziativa è partita fin da subito grazie ai tanti operatori e alle tante operatrici che lottano per la difesa dei diritti umani, ma oggi vuole coinvolgere ciascuno di noi perché tutti in qualche modo possiamo contribuire.

Una delle nuove azioni indirizzata al sostegno economico delle navi è l’utilizzo dell’applicazione PemCards che ti permette di inviare a chi vuoi cartoline personalizzate direttamente dal tuo smartphone. Ti basterà acquistare il pacchetto di coin necessari per l’invio dedicato al supporto di Mediterranea. Sul nostro giornalino “Parole in Circolo” di dicembre, abbiamo dedicato una pagina a Maila Cocci, fondatrice del blog “Aspetto il Postino” e co-ideatrice, insieme al Comitato Mediterranea Empolese Valdelsa, di questa bellissima opportunità che ti consente di spedire cartoline ai protagonisti delle “storie migranti” che puoi leggere sul sito. Sul blog di Mediterranea Empolese Valdelsa è possibile consultare tutte le istruzioni necessarie all’utilizzo dell’applicazione.

Mediante questa azione potrai non solo trasformare i tuoi ricordi in bellissime cartoline ma anche diventare parte di un progetto così importante!

‘Un anno con Mediterranea’, l’agenda di chi salva vite in mare

Il regalo di Natale per sostenere Mediterranea Saving Humans

Un anno con Mediterranea’ è l’agenda per il 2020 che l’Arci nazionale ha creato a sostegno della piattaforma Mediterranea-Saving Humans.
L’Arci, dopo il 5X1000 e numerose iniziative in tutta Italia, continua a supportare l’organizzazione di cui è tra i fondatori insieme a tante altre associazioni, movimenti e singole persone, che salva vite in mare.
L’Agenda raccoglie parole, immagini e testimonianze dell’equipaggio di Mediterranea e di scrittori, giornalisti e illustratori amici di Mediterranea, per accompagnare ogni giorno dell’anno all’insegna dell’impegno umanitario, convinti che restare umani tutti i giorni sia una condizione necessaria.
L’intero ricavato sostiene Mediterranea affinché continui a prestare soccorso in mare alle persone in fuga dall’inferno libico, difendendo così i diritti fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione e dalle convenzioni internazionali.
L’agenda è disponibile, previa prenotazione, su ‘Open DB-Distribuzioni dal Basso’ al link http://bit.ly/Med2020, ma è anche possibile richiederla presso la rete delle sedi Arci alla pagina https://www.arci.it/trova-il-tuo-circolo/.

Arci Nazionale

https://www.arci.it/con-larci-un-anno-con-mediterranea/

Verso Mediterranea Empolese Valdelsa

In occasione della Giornata Internazionale del rifugiato Arci Empolese Valdelsa vuole lanciare un appello a sostegno di Mediterranea Saving Humans, una piattaforma di realtà della società civile che opera nel Mediterraneo da quando le ONG, criminalizzate dalla retorica politica senza che mai nessuna inchiesta abbia portato a una sentenza di condanna, sono in gran parte state costrette ad abbandonare la loro azione di monitoraggio e intervento in mare.
A partire dal nucleo promotore, di cui fa parte anche ARCI Nazionale, vogliamo costruire un gruppo di lavoro e condivisione che possa riportare a livello territoriale il lavoro di riflessione, approfondimento e sostegno promosso dalla piattaforma; attraverso attività e azioni concrete. Vogliamo, insieme a chiunque sia interessato – privati, associazioni e istituzioni – gettare le basi per creare un nuovo spazio possibile: aperto, solidale e fondato sul rispetto della vita umana.
Mediterranea si rifà alle norme costituzionali e internazionali, soprattutto alle leggi del mare che obbligano le imbarcazioni a soccorrere chiunque si trovi in difficoltà.
Non solo mare però: quello che vogliamo avviare è un percorso di tipo culturale svolto “a terra”, fatto di incontri culturali, momenti di formazione e iniziative di raccolta fondi.
Invitiamo pertanto, chiunque ne abbia voglia, a partecipare alla prima riunione del comitato che avrà luogo lunedì 1 luglio alle ore 19, presso il parco di Serravalle. Ivitiamo pertanto chiunque sia interessato a partecipare a contattarci scrivendo a: meditereaneaempolesevaldelsa@gmail.com, per l’avvio di Mediterranea Saving Humans Empolese Valdelsa.