Empoli-Corleone e ritorno

Empoli-Corleone e ritorno

EMPOLI- CORLEONE E RITORNO”

E’ già possibile iscriversi ai campi di lavoro dell’Arci sui terreni confiscati ai mafiosi.
Per avere informazioni il 2 maggio l’Arci organizza un’iniziativa al palazzo delle Esposizioni all’interno del Festival Resistente dell’Anpi

Tornano anche quest’anno i campi e i laboratori della legalità democratica e dal primo aprile è possibile iscriversi direttamente al portale www.campidellalegalita.it

Giunti all’undicesima edizione,i circa trenta campi e i laboratori– promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli universitari – saranno organizzati in Lombardia, Veneto, Liguria, Piemonte, Marche, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia.

A vent’anni dall’entrata in vigore della legge 109/96 che prevede il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata, la filosofia che sta alla base della promozione dei campi non è cambiata: restituire questi beni alla comunità, tornare a renderli produttivi e vivi, animarli con iniziative culturali, formative e informative sulla difesa della democrazia, della legalità,della giustizia sociale, del diritto al lavoro. Una pacifica ‘occupazione’ di questi spazi, dunqe, abitata dalla presenza di centinaia di persone che si spendono con impegno e dedizione per costruire comunità alternative alle mafie.
Il programma alternerà
decine di attività, tra laboratori e campi di lavoro, nelle diverse località fino ai primi di ottobre. Il primo campo a partire sarà quello a Corleone, in Sicilia, nel mese di maggio.

I campi vedono sempre una grande partecipazione di giovani anche probvenienti dal nostro territorio: nel 2015, hanno partecipato circa 700 persone. Di queste,più della metà, sono stati ragazze e ragazzi tra i 14 e i 19 anni, e quasi un terzo giovani tra i 20 e i 29 anni. La presenza femminile è stata superiore a quella maschile.

Proprio per promuovere i campi di lavoro nel nostro territorio, l’Arci Empolese Valdelsa organizza all’interno del Festival resistente dell’Anpi che si tiene al Palazzo delle Esposizioni , un incontro la sera di lunedì 2 maggio alle ore 21,30 dal titolo “Empoli-Corleone e ritorno”.
Abbiamo deciso di parlare di antimafia sociale e in particolare di campi di lavoro proprio all’interno della festa dell’Anpi, associazione con cui condividiamo valori ed intenti, per attualizzare il tema della resistenza, parlando appunto al plurale di nuove resistenze, di quelle che nei nostri tempi attuali richiedono un impegno e una mobilitazione. Contro le mafie è possibile resistere e provare a combatterla con le armi della cultura e della presenza sui luoghi in cui è abituata a vivere, con l’espropriazione di beni, con la legalità.

Durante la serata verrà proiettato un video realizzato dalla famosa band “Il parto delle nuvole pesanti” dal titolo “Terre di musica – Viaggio tra i beni confiscati alla mafia”. Inoltre saranno presenti alcuni dei ragazzi che in diversi anni hanno fatto l’esperienza dei campi di lavoro e che potranno portare la propria testimonianza e rispondere alle nostre domande.


image_pdfimage_print

Lascia un commento

Name*

Email* (never published)

Website