Il Che 50 anni dopo

Il Che 50 anni dopo

Il 9 ottobre saranno passati 50 anni dall’assassinio di Ernesto Che Guevara.

Ernesto Che Guevara fu ucciso in quella data nel 1967 dall’esercito boliviano, dopo una fuga disperata nella giungla con un drappello di guerriglieri. Moriva così uno degli uomini simbolo del riscatto dei popoli sottomessi dall’imperialismo nordamericano.
La sua è una storia di altri tempi. Un giovane medico argentino con la passione per i viaggi che sceglie di combattere la miseria e le disuguaglianze dei popoli del Sudamerica. La rivoluzione cubana e “El Che” sono, ancora oggi, simbolo di libertà e di partecipazione popolare.
Sappiamo quanto, anche per la nostra Associazione, sia importante ricordare questa figura e sappiamo che molti territori metteranno in piedi iniziative e momenti per ricordarlo.

Il nostro comitato Arci sabato 7 ottobre al Circolo di Pontorme alle ore 21,30 organizza una iniziativa per ricordare la figura di questo straordinario rivoluzionario. All’evento collaboreranno Arci Toscana, Nuovo Circolo Arci Pontorme e Associazione Settembre Rosso.
Interverrà alla serata Raffaele Crocco, giornalista rai che ebbe l’onore di seguire le ultime vicende del Che in Bolivia, che attraverso diapositive e racconti inediti, racconterà il “suo” Che Guevara.
Inoltre approfondiremo la questione del Guevarismo dei giorni nostri a Cuba, con la partecipazione di Carla Cocilova, responsabile politiche internazionali di Arci Toscana.
Vi invitiamo quindi ad essere presenti.

 

 

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Name*

Email* (never published)

Website