Events

LA QUINTA – CINEMA SOTTO LE STELLE – Casa del Popolo Arci Montespertoli

La Casa del Popolo Arci di Montespertoli, insieme al Comune di Montespertoli, organizza Cinema sotto le stelle presso il giardino della scuola Elementare Machiavelli di Montespertoli: nuovo appuntamento domenica 12 Luglio alle ore 21: 3o con il film “Jo Jo Rabbit”.

E’ consigliata la prenotazione al numero 0571 609006

Le proiezioni si svolgeranno nel rispetto delle misure Anti Covid.

Ingresso intero euro 4 – ridotto euro 3

PAELLA E CACCIUCCO – CIRCOLO ARCI LAZZERETTO

Venerdì 10 luglio dalle ore 20 vi aspettiamo al Circolo Arci Lazzeretto per una cena insieme, nel rispetto delle misure anti Covid

Menu

Penne gambero e zucchine

Cacciucco

Acqua, vino e caffè

Euro 19 a persona

Prenotazione obbligatoria al numero 393 4323433

Riservato Soci Arci

PAELLA E SANGRIA IN PIAZZA – CASA DEL POPOLO LIMITE SULL’ARNO

Venerdì 10 luglio la Casa del Popolo di Limite organizza una serata “Paella e Sangria” in Piazza Vittorio Veneto a Limite sull’Arno dalle ore 19 in poi.

Obbligo di indossare la mascherina.

Garantito distanziamento sociale.

Prezzo euro 8 a persona.

Musica con Mike dj e Speed Brown

Riservato Soci Arci

Omofobia e transfobia, Arci: “una legge necessaria in difesa della dignità delle persone”

Omofobia e transfobia, Arci: “una legge necessaria in difesa della dignità delle persone”

E’ stato depositato in commissione Giustizia alla Camera il testo unificato di legge contro l’omotransfobia e la misoginia. Il provvedimento punta a modificare la legge Mancino aggiungendo al reato di discriminazione per motivi “razziali, etnici o religiosi” anche quelli fondati “sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere”.
Una legge necessaria dal momento che nel nostro Paese esiste un problema di razzismo verso le persone omosessuali e transessuali. Come sottolineato da un recente rapporto dell’Agenzia europea dei diritti fondamentali (Fra) che vede l’Italia fra i Paesi con indice di discriminazione più alto, mentre si segnala l’assenza di una legge contro l’odio e la discriminazione provocati da stigma sessuale, presente, invece, in quasi tutti i paesi Ue.
Il razzismo omofobico, ha ricordato il relatore del provvedimento Alessandro Zan, esiste ed è giusto combatterlo. Nel testo è previsto il carcere da 1 a 4 anni per chi istiga alla violenza omofobica o una multa fino a 6mila euro per chi propaganda idee fondate sulla discriminazione di genere.
Oltre alle sanzioni il provvedimento vuole contribuire a creare una cultura diversa verso il mondo Lgbt. La proposta di legge prevede infatti lo stanziamento di 4 milioni di euro per attività nelle scuole e un piano triennale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni. Su tutto il territorio nazionale, poi, nascerebbero centri che garantirebbero assistenza legale, sanitaria e psicologica alle vittime di violenza.
Prevista anche l’istituzione della “Giornata nazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia”, il 17 maggio, per promuovere la cultura del rispetto e dell’inclusione.
Ci auguriamo che, dopo 25 anni di discussioni, dibattiti e proposte di legge rimaste tali, anche l’Italia possa dotarsi della prima legge che contrasti violenza e discriminazione per motivi di orientamento sessuale.

Roma, Arci Nazionale

image_pdfimage_print

E…STATE AL CENTRO! – Ripartono le attività del Centro SocializzAzione

E…STATE AL CENTRO! – Ripartono le attività del Centro SocializzAzione

Dopo lo stop causato dall’emergenza Covid-19, riparte il progetto SocializzAzione di Arci Empolese Valdelsa, in collaborazione con il Comune di Empoli presso il Circolo Arci O. Ristori di Ponte a Elsa.

Le attività, che prevedono dai laboratori ludico – creativi al supporto scolastico, si svolgeranno tutti i pomeriggi dalle 15 alle 18 per l’intero mese di luglio, nel rispetto delle misure di prevenzione da Covid-19.

Sono aperte le iscrizioni per ragazzi dai 12 ai 17 anni.

La modulistica necessaria per iscriversi puoi scaricarla qui:

delega-accompagnamento

Iscrizioni 2020-2021

consenso trattamento dati

20200619122703596

Liberatoria Immagini

misure organizzative e di prevenzione

Patto di Corresponsabilità

Tutti i moduli, una volta compilati, possono essere inviati all’indirizzo mail info@arciempolesevaldelsa.it entro e non oltre giovedì 25 giugno.

Per informazioni

Arci Empolese Valdelsa 0571 844279 – dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13

 

image_pdfimage_print

Ponterotto, aperitivo di solidarietà alimentare per ‘Il pane e le rose’

 

Ponterotto, aperitivo di solidarietà alimentare per ‘Il pane e le rose’

A quasi un mese dalla partenza, il progetto “Il Pane e le Rose”, il progetto di solidarietà alimentare di Arci Eempolese Valdelsa, Settembre Rosso e RE.SO., ha già distribuito oltre cento pacchi a famiglie in difficoltà del circondario. Le richieste sono in aumento, segno evidente di un bisogno che cresce e che purtroppo non si arresterà nei prossimi mesi. Per questo motivo Settembre Rosso, oltre a donare una parte delle proprie risorse al progetto. ha soprattutto pensato di portare il progetto – per quanto possibile – fuori, tra le persone per farlo conoscere e per sostenerlo. L’associazione ha infatti organizzato un aperitivo di finanziamento del progetto, per domani giovedì 18 dalle 18,30 alle 21,30 al Circolo Arci di Ponterotto a Montelupo. La serata prevede la proiezione di foto e un’illustrazione del progetto, oltre ad un piacevole aperitivo da gustare insieme, nel massimo rispetto delle norme anticontagio da covid-19. Questa sarà solo la prima tappa di una campagna e di un percorso di mobilitazione di sostegno al progetto che si sposterà in vari Circoli Arci del territorio. Il progetto ha infatti come obiettivo non di assistere le persone, ma prima di tutto stare al loro fianco rompendo la paura e fornendo un aiuto in un momento di difficoltà Con il ricavato,oltre alle donazioni in soldi e in prodotti, che arrivano ancora una volta dai Circoli Arci, dai soci e dagli attivisti, verranno acquistati prodotti alimentari (anche freschi) e prodotti per l’igiene personale da inserire nei pacchi che verranno consegnati alle famiglie in difficoltà.

 

image_pdfimage_print

Aborto, Chiavacci: “In Umbria una decisione inaccettabile, contro i diritti delle donne”

 

Aborto, Chiavacci: “In Umbria una decisione inaccettabile, contro i diritti delle donne”

“La decisione della Regione Umbria, guidata dalla presidente leghista Donatella Tesei, è inaccettabile. Non permettere di prendere la pillola abortiva in day hospital, ma solo con un ricovero obbligatorio di tre giorni in ospedale, rappresenta l’ennesimo attacco ai diritti delle donne”.

“Non è certo una decisione a tutela della salute delle donne, come afferma la governatrice dell’Umbria, ma di fatto la negazione di un diritto garantito dalla legge 194. Una decisione che ci riporta indietro di decenni, ideologica e conservatrice, senza nessuna evidenza scientifica”.

Francesca Chiavacci

Presidente nazionale Arci

image_pdfimage_print