Un protocollo tra arci e anpi

Un protocollo tra arci e anpi

UN PROTOCOLLO TRA ARCI E ANPI
L’arci e molte sezioni locali dell’anpi per un percorso di conoscenza sulla riforma costituzionale.

Un protocollo di impegno tra arci ed anpi, tra associazioni che condividono gli stessi valori, per lavorare insieme per un percorso di consapevolezza e conoscenza della riforma nei suoi contenuti, fuori da ogni tipo di strumentalizzazione.
E’ questo il tema della conferenza stampa che si è svolta venerdì mattina al Comitato arci Empolese Valdelsa, alla presenza ci Chiara Salvadori, presidente Arci Empolese Valdelsa, Roberto Franchini, presidente anpi Empoli, Mario Frosini, presidente anpi Montelupo, Donatello Falteri, presidente anpi Montespertoli.

La volontà di cercare un percorso di conoscenza e approfondimento rispetto ai temi della riforma è un esigenza che i circoli sentono con forza e viene da qui la richiesta di fare con un’altra associazione tale percorso – afferma Chiara Salvadori.

L’Arci come associazione popolare e culturale – prosegue Chiara Salvadori – ha il compito di informare e dare strumenti ai propri soci e ai cittadini attraverso confronti pubblici affinché possano scegliere in maniera piena e consapevole. E la diversità di vedute non può e non deve essere un punto di rottura né all’interno dell’associazione stessa né con le altre realtà del tessuto sociale del territorio che da sempre lavorano per gli stesi obiettivi. L’arci Empolese valdelsa non ha aderito a nessun comitato proprio con la volontà di salvaguardare le varie anime e sensibilità presenti nei nostri circoli.”
Il protocollo nasce quindi dalla volontà di informare per non trasformare questa occasione di partecipazione in una contrapposizione sterile e pregiudiziale, poiché il clima che si è respirato finora non ha fornito spunti per un reale approfondimento sulla materia, ma ha rischiato di trasformare questa occasione di partecipazione in una contrapposizione sterile e pregiudiziale.
“Questo protocollo, grazie all’invito dell’arci – aggiunge Roberto Franchini, presidente anpi di Empoli -ci dà la possibilità di esprimere veramente quale è la nostra volontà: prima ancora di invitare le persone a votare no, perchè questa è la posizione della nostra associazione, a noi interessa invitare a votare e a farlo consapevolmente. Per questo crediamo sia fondamentale dare informazione attraverso confronti e discussioni tra le due parti”.
Anche Donatello Falteri e Mario Frosini, rispettivamente presidenti dell’anpi Montespertoli e Anpi Montelupo hanno espresso soddisfazione per la realizzazione di questo protocollo che ha il merito di sensibilizzare e informare sul referendum. “La Costituzione è nata dalla Resistenza e quindi ci sentiamo chiamati su questo tema”- afferma Frosini.
“E fondamentale è inoltre la difesa dell’autonomia di pensiero della nostra associazione che invece è stata attaccata. L’informazione servirà appunto a vedere i pro e i contro in maniera limpida”
Già sono molti i circoli arci che hanno richiesto di potere ospitare nei propri spazi questo dibattito e confronto tra le due parti.Il calendario è ancora in fase di preparazione e presto verrà comunicato agli organi di informazione

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Name*

Email* (never published)

Website