campagne

image_pdfimage_print

25 Aprile 2020: l’elenco delle iniziative Arci su tutto il territorio nazionale – Libertà è Resistenza

25 Aprile 2020: l’elenco delle iniziative Arci su tutto il territorio nazionale – Libertà è Resistenza

ARCI, ‘25menouno – Resistenti tutto l’anno’: una maratona di artisti per la Festa della Liberazione

Una maratona di artisti per celebrare il 25 aprile: l’evento organizzato per la Festa della Liberazione 2020 dall’ARCI nazionale.
La Libertà è Resistenza sono le parole scelte da ARCI per il 25 aprile di quest’anno che rappresenta, oggi più che mai, il momento per guardare al futuro riaffermando con forza i valori della Resistenza, della Costituzione e della democrazia.
L’emergenza sanitaria non ha fermato la nostra comunità e sono centinaia gli appuntamenti promossi dall’ARCI in tutta Italia per il 25 aprile tra letture, film, video, approfondimenti, trasmissioni ed incontri social. Tra questi anche:
‘25menouno – Resistenti tutto l’anno’, una maratona di artisti in programma venerdì 24 aprile a partire dalle 17.30.

Interverranno a ‘25menouno – Resistenti tutto l’anno’ :
Alberto Bertoli / Andrea Rivera / Andrea Satta / Ascanio Celestini / Cisco / Colombre / Cristiano Godano / Danilo Sacco / Dario Vergassola / Enrico Capuano / Erica Mou / Frankie hi-nrg mc / Fulminacci / Gene Gnocchi / Giobbe Covatta / Giuseppe Cederna / Inti-Illimani Histórico / Luca Morino Mau Mau / Madaski / Pino Marino / Piotta / Syusy Blady / Vito.

Per ARCI interverranno la Presidente nazionale Francesca Chiavacci, Elisa Gambardella (Arci Bruxelles) e Massimo Cortesi (Coordinatore area Memoria e Antifascismo per Arci nazionale e Presidente Arci Lombardia).
Previsto anche l’intervento di Stefano Barbieri presidente dell’ANPI di Carpi.

‘25menouno – Resistenti tutto l’anno’ sarà trasmesso in diretta dalle 17.30 di venerdì 24 aprile sulla pagina Facebook di ARCI Nazionale. (https://it- it.facebook.com/IscrivitiallArci/)

Tra gli appuntamenti per il 25 aprile ricordiamo, tra gli altri, l’audio-presentazione del libro ‘La bella resistenza. L’antifascismo spiegato ai ragazzi’ a Mantova, le decine di iniziative in Toscana e la diretta di Novaradio di Firenze, il progetto in Puglia, sulla pagina Facebook di Arci Bari, “Ogni giorno fa notte – parole per una prossima liberazione” con la pubblicazione di video autoprodotti che raccolgono lettere e testimonianze di pugliesi che hanno conosciuto la prigionia, il confino o l’internamento durante il ventennio fascista.

—-> SCARICA QUI I MATERIALI DI COMUNICAZIONE SUL 25 APRILE <—–

Ecco l’elenco delle iniziative organizzate dai circoli Arci su tutto il territorio nazionale:

ABRUZZO

Pescara – In occasione del 75° anniversario della Liberazione dal nazifascismo ARCI Pescara collabora al programma di celebrazioni organizzato da ANPI Sezione Provinciale E. Troilo di Pescara “25 APRILE 2020: RINASCERE”, che prevede per tutta la giornata una serie di iniziative e contenuti che saranno condivisi attraverso i canali social. La giornata prevede contributi di grande rilievo culturale, intellettuale e artistico, tra cui l’intervento di Moni Ovadia previsto alle ore 11.00. Il Presidente di ARCI Pescara Valerio Antonio Tiberio interverrà alle ore 16.00 in una discussione su “The Day After, quale normalità dopo l’emergenza” con Enzo Di Salvatore (Università di Teramo), Luca Prosperi (Giornalista), Enzo Fimiani (Università di Chieti – Pescara), modera Lucio Scenna (Docente di Storia e Filosofia). Il Circolo CuntaTerra, in collaborazione con il circolo Atelier010, produrrà un contenuto video con letture e canti partigiani della Brigata Majella. (per seguire l’iniziativa www.facebook.com/anpipescara/)

 

EMILIA ROMAGNA

Cesena – In occasione del 25 Aprile il Comitato ARCI di Cesena propone il film “Quale Patria”. Si tratta di un film documentario di 50 min. che abbiamo prodotto insieme all’ANPI di Forlì-Cesena e all’Istituto Storico della Resistenza di Forlì-Cesena , sui fatti accaduti nel cesenate fra la caduta di Mussolini e la Liberazione. Informazioni utili: https://filmfreeway.com/QUALEPATRIA

Bologna – Due appuntamenti di Arci Bologna e Fondazione Gramsci Emilia-Romagna dal titolo: La Resistenza. Donne e uomini che scelgono trasmessi in diretta Facebook. Due dialoghi nei quali si affronterà il tema della scelta per la #Resistenza, nelle sue declinazioni storiche, filosofiche, morali e politiche. La scelta come luogo fondante e costante di un impegno; di un modo nuovo di vivere il proprio essere donne e uomini. Prima, durante e dopo la lotta di liberazione.
Martedì 21 aprile Matteo Cavalleri, Fondazione Gramsci Emilia-Romagna Toni Rovatti, Università di Bologna.
Venerdì 24 aprile 2020, ore 17.00 Valeria Babini, Università di Bologna – Enrico Pontieri, Fondazione Gramsci Emilia-Romagna.
Gli appuntamenti saranno in diretta streaming sulla pagina Facebook di Arci Bologna. Durante la diretta, il pubblico potrà commentare e inviare le proprie domande ai relatori.

Info: https://www.facebook.com/events/586075105339694/

Ferrara – 25 aprile ore 19.00 in Prima Visione Memoryscapes sound live – Liberazione. Una pellicola 16mm girata dall’allora ventiduenne Antonio Marchi e sonorizzata dal vivo da Stefano Pilia, Xabier Iriondo, Nicola Manzan, Cabeki.

Le immagini d’archivio mostrano un inverno tetro, in cui “neppure gli uccelli erano liberi”. Ma poi ecco all’improvviso la rinascita: “col sole e la primavera, un giorno, arrivarono i partigiani”. E con la liberazione tutti finalmente uscirono e cominciarono a ballare. E’ il 25 aprile del 1945, è la nostra storia, è ancora oggi.

Un progetto di Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia e Ferrara Sotto Le Stelle Festival in collaborazione con Kiné e Istituto Storico Parri – Emilia-Romagna.

Le clip selezionato fanno parte del progetto Memoryscapes, la prima piattaforma digitale italiana dedicata al film privato https://homemovies.it/digital-archives/

Regione Emilia-Romagna Cultura Emilia-Romagna LepidaTV Emilia-Romagna Film Commission.

Ferrara – FERRARA SOTTO LE STELLE PRESENTA “STEP UP – UN’IDEA DI FESTIVAL”. Il 25 aprile parte la seconda fase con performance musicali in diretta social, una trasmissione web di approfondimento e un corso di formazione per condividere competenze e contenuti.

Evento fb: https://www.facebook.com/events/220147799284420/


FRIULI VENEZIA GIULIA

Udine e Pordenone– Circolo Arci MissKappa Udine e Pordenone (misskappa.arci@gmail.com). Il Circolo Arci MissKappa di Udine festeggerà il 25 aprile con la pubblicazione quotidiana, fino a sabato, di video dalle associazioni che vivono il Misskappa, girati in occasione di questo 25 aprile 2020. Ogni associazione racconterà la propria Resistenza: Arcigay Friuli, Coro Popolare della Resistenza, Circolo Arci BarSport APS e AIAB FVG, CCFT Circolo Arci, Ospiti in Arrivo onlus. Sabato saranno pubblicate le iniziative dell’Anpi Udine e alle 18 di sabato 25 aprile tutte e tutti sulla pagina del “CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia” per la sua iniziativa #iosonomecenate che Ospiterà il Coro Popolare della Resistenza, un progetto dell’ANPI di Udine, del Circolo Arci MissKappa e dell’ARCI Udine Pordenone.

Seguite la pagina facebook del Circolo Arci MissKappa: https://www.facebook.com/circolo.misskappa/

Il Circolo ARCI GONG (bassa friulana ed isontino) ha organizzato per il 25 aprile un evento Facebook in collaborazione con Circolo ARCI Skianto!, Circolo EventualMente, Circolo Arci Bassa Friulana ed Isontino, Giulio Scaramella, pianista. Per seguire l’evento: https://www.facebook.com/events/543111009687557/


LIGURIA

Il 25 aprile su Arci Liguria e Arci Genova performance musicali in diretta social, una trasmissione web di approfondimento e un corso di formazione per condividere competenze e contenuti.

LOMBARDIA

Brescia – Pastasciuttata della liberazione

Riprendiamo la pastasciuttata antifascista di Alcide Cervi del 25 luglio 1943, riproposta con lo stesso spirito per i festeggiamenti del 25 aprile 2020.
Quest’anno purtroppo non possiamo condividerla se non virtualmente. Che sia lo stesso un modo per sentirsi vicino a tutte e tutti; in modo particolare a chi è in difficoltà, malattia o ha perso persone care.
W l’Italia, W il 25 aprile.

Fai la tua pasta rossa, con la tua ricetta personale e pubblicala su Cremlino – Casa del Popolo

Divano Unplugged Resistente – Live 25 Aprile
Il Divano Unplugged si veste di rosso: in occasione del 25 aprile abbiamo preparato un’edizione speciale in musica e poesia!
Per questa volta non sarà un Open Mic, quindi possiamo già svelarvi i protagonisti di questa puntata resistente.

Con noi la musica di:

ISAIA MORI
Rocco Rosignoli
Nic Garrapatero (GARRAPATEROS)

e le letture partigiane di:

Marta Castignola (Arci Brescia)
Cinzia Benini (ANPI Sezione di Travagliato)
Serena Guidoni

Buon 25 aprile!

Cremlino – Casa del Popolo ANPI Borgo San Giacomo e Ottobre, cent’anni di sovietudine mettono a disposizione dei cittadini di Borgo San Giacomo, per chi ne ha bisogno o per chi ne fosse sprovvisto, delle confezioni di pasta e di pomodoro da ritirare liberamente la mattina del 25 aprile presso il circolo stesso: Arci Casa del Popolo in via Gabiano a Borgo San Giacomo.
Le confezioni avanzate saranno successivamente disponibili presso lo spazio “se puoi dona, se non puoi ricevi” Oratorio Borgo San Giacomo

Cremona – Per il 25 Aprile Comitato e circoli Arci di Cremona segnalano:

– il circolo Arcipelago pubblica in questi giorni sulla propria pagina Facebook e Instagram la rubrica di 9 appuntamenti dal nome “STAFFETTA PARTIGIANA DIGITALE – La Resistenza nelle Arti – Verso un 25 Aprile diverso”.

– Per il 24 Aprile pubblicheremo sulla pagina Facebook e Instagram di Arci Cremona una playlist di canti partigiani (Spotify e Youtube) con i relativi testi.

– Sulla pagina Instagram di Arci Cremona faremo un sondaggio di due o tre giorni sul significato di libertà (o di 25 aprile) e pubblicheremo le risposte il 25 Aprile.

– Come Arci Cremona vogliamo omaggiare il partigiano cremonese, comandante della Brigata Garibaldi, Kiro Fogliazza, ormai scomparso qualche anno fa, costruendo la pagina Wikipedia in suo onore. Speriamo di riuscire a pubblicarla proprio dal 25 aprile.

– I circoli Arcipelago, Ombriano, Alice nella città e altri se si aggiungeranno, faranno una diretta in cui ci saranno momenti di letture brevi, canti e musica il pomeriggio del 25 aprile.

Anpi Cremona ha chiesto all’amministrazione locale di poter amplificare “Bella Ciao” dalle finestre del Palazzo del Comune alle 15 del 25 aderendo così all’appello di ANPI Nazionale.

Mantova – Iniziativa del circolo Micromacchina-Comunicare la società APS.

ASSAGGIO DI LIBRI E IL 25 APRILE. In occasione della Festa della Liberazione i ragazzi e le ragazze di “Assaggio di Libri” propongono l’audio-presentazione del libro “LA BELLA RESISTENZA – L’ANTIFASCISMO SPIEGATO AI RAGAZZI” di Biagio Goldstein Bolocan (Feltrinelli, 2019) sperando che a qualche loro coetaneo venga voglia di leggerlo!

Il PODCAST si trova al seguente link https://www.spreaker.com/user/12107003/la-bella-resistenza

Ma c’è di più: invitano altri ragazzi e ragazze a realizzare un assaggio di un libro che hanno letto sul tema della resistenza e mandarlo alla redazione di Assaggio di Libri per la pubblicazione online. Per partecipare basta fare una recensione di un libro (o con un audio o con un testo) e inviarla via mail a micromacchina@gmail.com con allegata la liberatoria firmata dai genitori che si scarica dal seguente link https://assaggiodilibri.wordpress.com/partecipa/

Mantova – Arci Dallò di Castiglione delle Stiviere (www.arcicastiglione.it) per il 25 aprile 2020 ha organizzato iniziative su tre giorni. Tutti i dettagli ed i link: https://www.facebook.com/events/579898052632560/

Circolo ARCI Gagarin, (Busto Arsizio, Varese). Letture Resistenti: il 25 aprile del Circolo Gagarin. Il 25 Aprile resta per il Circolo Arci Gagarin di Busto Arsizio la festa più bella di tutto l’anno. Non possiamo passarla insieme, ma proprio per questo vogliamo condividere con tutti i soci e gli amici qualcosa di diverso dal solito. Lunedì 20 aprile 2020 abbiamo iniziato a leggere, e condividere sui nostri canali social, le pagine che più amiamo tra quelle che hanno raccontato la Resistenza, e che per noi rappresentano davvero ciò che vogliamo dire quando diciamo Liberazione. Leggeremo ogni sera un libro diverso, fino al 25 aprile. Abbiamo iniziato con alcune pagine tratte da L’Agnese va a morire, di Renata Viganò, lette da Carolina: https://www.facebook.com/watch/?v=714448209357993 Le letture proseguiranno per tutta la settimana, fino al 25 aprile, quando pubblicheremo tutti i contributi che ci arriveranno da soci, volontari e amici del Circolo: quali sono i libri che raccontano meglio la Liberazione? Leggiamoli insieme. Per partecipare basta mandare una mail a info@circologagarin.it

Como – Evento organizzato da Arci Como e Anpi Como. 25 ore di video per il settantacinquesimo anno della Liberazione nel primo anniversario dove non è possibile celebrarla in piazza. Un impegno attivo di Anpi e Arci Como per tenere accesa la fiamma della memoria anche in questo periodo di isolamento, perché anche se siamo distanti la libertà ci unisce tutti: quella che ci permetterà di cantare Bella ciao in balcone e ascoltare le voci di chi la Liberazione l’ha vissuta in prima persona. Numerose le testimonianze e i contributi che ci aspettano: da Guglielmo Invernizzi (presidente provinciale Anpi Como) e Piero Cossu (Vicepresidente nazionale Anpi) a Luigino Nessi con il suo discorso del 25 aprile 2019 davanti al monumento alla Resistenza Europea, fino a Wilma Conti (staffetta Partigiana). Inoltre, documentari sulla Liberazione a Como e fuori presenti nei nostri archivi; interviste, video, la musica dei 7GRANI e altro a cura di amici e collaboratori e uno speciale collegamento “live” al corteo virtuale Dongo-Milano di Radio Popolare, accompagnato da immagini e foto d’epoca. Sarà una maratona da correre come correvano allora le staffette, per respirare anche da casa il profumo della democrazia e della libertà. Quello di quel fiore che la più famosa canzone sulla Resistenza canta. https://www.facebook.com/events/221324489296147/

MARCHE

Per il 25 aprile Arci Marche ha creato un evento FB per raccogliere i vari eventi nella regione, per o verso il 25 aprile. «Maratona resistente verso (e oltre) il 25 aprile: Le memorie di ieri per costruire quelle di oggi». https://www.facebook.com/events/521052625260009/

I prossimi eventi:

1) Jesi, fino al 24 aprile, ogni giorno alle ore 10.00: Il nostro 25 aprile: una storia e una canzone al giorno, per sette giorni, a cura di Arci Voce aps e Vi Cunto e Canto band (Arci Jesi Fabriano);

2) Ascoli, 24 aprile, ore 12.00: “Tracce R-Esistenti. Memoria e partecipazione.”, Ascoli Piceno, video curato dal Comitato Arci Piceno Fermano in collaborazione con altre associazioni; il video sarà pubblicato su un canale youtube e condiviso sulla pagina fb del Comitato: https://www.facebook.com/arcipicenofermano/

3) Monsampietro Morico (Ap), 25 aprile: a cura del Circolo Arci “Il Grillo”, pubblicazione di un video sul 25 aprile per discutere sui valori della Resistenza e della Costituzione.

4) Recanati (Mc), 25 aprile, dalle ore 10.00 per tutto il giorno: Liberazione, una grande piazza virtuale. Interventi, musica e racconti; flash mob con bella Ciao alle ore 15.00; il Circolo Arci La Serra e l’Arci di Macerata partecipano all’evento insieme ad Anpi e altre associazioni ed enti del territorio per una iniziativa congiunta.

5) Balforte del Chienti (Mc), 25 aprile, dalle ore 16.00 alle 19.00: “CASE rESISTENTI”, a cura del Circolo Arci Radeche Fonne insieme ad “Anpi 5 comuni”: video, musica, canti e racconti che saranno pubblicati in sequenza sulla pagina fb del circolo: https://www.facebook.com/RadecheFonne/ 

Indirizzo dell’evento FB: https://www.facebook.com/events/1868535433277445/

PIEMONTE

E’ attivo il nuovo sito web Arci Piemonte. Viene dedicata una pagina alle iniziative piemontesi per il 25 aprile 2020 che verrà aggiornata man mano di notizie dai territori: https://www.arcipiemonte.it/notizie/136/25-aprile-2020.html

Torino – L’Associazione ArTeMuDa affiliata ARCI segnala tre video prodotti nei giorni scorsi da ANPI Sezione Chiomonte-Alta Valle di Susa “Maria Teresa Gorlier e Attilia Ronsil” e Associazione ArTeMuDa (www.artemuda.it), pubblicati sul canale YouTube di ArTeMuDa:

– Quattro volte 25 aprile <https://youtu.be/z2wOr2rgmAw>

– Maria Teresa Gorlier – Staffetta Partigiana <https://youtu.be/9Qe6nS5pDn8>

– Partigiani alle Ramats <https://youtu.be/HcJ0w0f5A9w>

Torino – Il Circolo B-locale segnala questa sua iniziativa: https://www.facebook.com/events/527269911496104/

Cuneo – ArciCuneo-Monviso

Sabato 25 aprile – ore 17 proiezione in streaming di Neve Rosso Sangue di Daniel Daquino con Introduzione del film da parte del regista. Link dello streaming dal sito: www.arcipiemonte.it

Neve Rosso Sangue (2015) di Daniel Daquino durata: 36 min.

ANPI Sez. di Verzuolo e Valle Varaita. Euro Film s.r.l. (Torino) in collaborazione con BabyDoc Film S.n.c. (Torino).

Sinossi:

Valmala (CN), 6 marzo ’45. Un gruppo di partigiani è accampato al santuario di Valmala per conteggiare le forze a disposizione a rientro dall’inverno e per stabilire il da farsi nei mesi successivi. La guerra sta quasi per finire.

Caterina, staffetta partigiana, si nasconde perché ricercata dai fascisti.Viene a sapere che gli alpini della Div. Monterosa, Btg. “Bassano” della RSI, intendono fare un rastrellamento all’accampamento. Fermata dall’amica Maria e dal fratello, non può andare ad avvertire il gruppo, e la mattina del 6 marzo l’intero distaccamento di partigiani garibaldini viene attaccato.

Asti-Langhe-Roero – Liberazione dalla paura: 1945 – 2020 | 75 anni di 25 aprile #Bell*Ciao. Questo il 25 aprile di Cinema Vekkio (Corneliano d’Alba), Laboratorio sociale Chabas (Alba), La Casa Rotta (Cherasco) e ARCI Asti, Langhe e Roero insieme al Collettivo Vicol Thanks, Cultura in Movimento, Collettivo Filonauti, Collettivo Scirò, Collettivo Transfemminista, TANAro Libera Tutti, Associazione Lauto Educare e Collettivo Mononoke. Programma: ore 10.00 Video “CSI – Guardali negli occhi” a cura del Collettivo Vicol Thanks: ore 10.30 Presentazione del Volantino “I coglioni e l’ombelico” a cura del Laboratorio Sociale Chabas; ore 11.00 Video #AntidotoKamishibai “Il Partigiano Lulù” a cura di Cultura in Movimento; ore 14.00 Video “Il mondo degli ecovillaggi, un esempio di resistenza ecologica non violenta” a cura di LaCasaRotta; ore 14.30 “Quale libertà”, articolo sull’etica ai nostri tempi a cura del Collettivo Filonauti; ore 15.00 Video Performance Luis Sepulveda “Le donne della mia generazione” Muoviamo parole rivoluzionarie, narrarono della ribellione alle ingiustizie a cura del Collettivo Sciro’; ore 15.15 Video GAM for Emergency #restaacasaMalo e l’ audio-lettura “Immerse nella Donna Rivoluzionaria” Letture, Poesie, Storie e Riflessioni. a cura del Collettivo Transfemminista; ore 16.00 Testo scritto “Storia di straordinaria diserzione” ed il video dell’intervista a Giovanni Gerbi a cura del Laboratorio Sociale Chabas; ore 17.00 proiezione del cortometraggio “Neve Rosso Sangue” di Daniel Daquino proposto da Arci Asti, Langhe e Roero a cura di ARCI Piemonte ed Arci Cuneo-Monviso; ore 17.45 Video “Frammenti di liberazione dall’autoisolamento: parla Lorenza Balbo, figlia del Comandante Nord” e “Alessandro Sipolo: un canto dalla zona rossa, città invisibile” a cura di TANAro Libera Tutti; ore 18.15 Video dal titolo “E’ faticoso frequentare i bambini” a cura dell’Associazione Lauto Educare; ore 18.30 “Materiale Resistente” a cura del CIRCOLO ARCI CINEMA VEKKIO: musica con Lorenzo Bifera, Autobuskers, GANG e Cisco Bellotti, video-intervista al partigiano Elia Somenzi del Mononoke Collettivo e per concludere il TI AMO djset in diretta. Segui il programma su: https://www.facebook.com/events/285357479132737/

Arci Valle Susa-Pinerolo: 

ANPI MARTIRI DELLA LIBERTÀ APS

Fiaccolata Virtuale. Una luce per la libertà, venerdì 24 aprile 2020, ore 20.30 – Quest’anno la tradizionale fiaccolata del 24 aprile, in onore delle partigiane e dei partigiani che ci hanno donato con il loro sacrificio la pace e la libertà sarà sostituita dalla Fiaccolata Virtuale. A.N.P.I. Pinerolo e Città di Pinerolo invitano i cittadini ad accendere un lumino o una candela ed esporli con il tricolore sui propri balconi o alle finestre. Chi lo vorrà potrà postare sui social una foto menzionando le pagina Facebook Città di Pinerolo e A.N.P.I. Pinerolo. Qui il link all’evento.

#bellaciaoinognicasa, sabato 25 aprile 2020, ore 15.00 – Il 25 aprile alle ore 15, l’ora in cui ogni anno parte a Milano il grande corteo nazionale, invitiamo tutti caldamente ad esporre dalle finestre, dai balconi il tricolore e ad intonare Bella ciao. In un momento intenso saremo insieme, con la Liberazione nel cuore. Con la sua bella e unitaria energia. Qui il link al post.

ASSOCIAZIONE CULTURALE REVEJO

Diretta video PERT “Il senso della resistenza oggi”, venerdì 25 aprile 2020, ore 17.00 – Il 25 aprile si sarebbe dovuto chiudere, presso il Polo del ‘900 a Torino, un tour teatrale di due mesi, partito il 24 febbraio da Agrigento in Sicilia, legato allo spettacolo “Pert. Vita e miracoli del partigiano Sandro Pertini”. A causa dell’emergenza sanitaria i nostri si sono dovuti fermare dopo le prime tappe siciliane, ma hanno comunque continuato a raccontare le storie di resistenza quotidiane raccolte in quelle giornate. Il 25 aprile è la data più importante per il nostro Paese e per ciò che siamo, perciò ci teniamo a festeggiarlo. Ecco perché sabato, 25 aprile, alle 17.00 ci sarà una diretta sulla pagina facebook per raccontare “Pert”, lo spettacolo e le storie legate al progetto insieme ad Aldo e Giuseppe Rapè, e a Liber Theatrum. Qui il link al post.

DOPOTUTTO APS

Poesia resistente in lingua, sabato 25 aprile 2020, dalle ore 9.00 alle 20.00 –  Primo appuntamento dal titolo “Poesia Resistente in Lingua” della nuova rassegna “Poesia in Lingua” promossa dal Circolo Arci Dopotutto di Avigliana e che sarà condotta dal Poeta Andrea Laiolo. In questa occasione, per festeggiare insieme la giornata del 25 aprile, alcuni poeti leggeranno poesie in lingua originale sul tema della RESISTENZA. In collaborazione con il PRC Avigliana e in adesione alla campagna nazionale promossa da Arci dal titolo Resistenza virale – #iorestoacasa. Nomi dei poeti partecipanti: Andrea Laiolo, Dimitri Porcu, Claudia Murabito, Bruno Canu, Lucia Bisetti, Sonila Basha Hyseni. Poesie Resistenti in italiano, francese, sardo, spagnolo e albanese. Qui il link all’evento.

VIOLETA PARRA ASD

Malecorde, liberi di cantare, sabato 25 aprile dalle ore 17.00 – Il 25 Aprile da 75 anni è una data importante per la storia dell’Italia. Il circolo Arci Violeta Parra, vuole celebrare insieme a voi l’anniversario della liberazione con una diretta sulla nostra pagina facebook dalle ore 17.00 e la musica delle Malecorde. Si ringrazia in anticipo il comune di Comune di Beinasco per il patrocinio e l’associazione A.N.P.I per la collaborazione. Qui il link al post.

PUGLIA

Bari – Ha per titolo “Ogni giorno fa notte – parole per una prossima liberazione” il progetto multimediale di Arci Bari verso il 25 aprile 2020. Fino a venerdì 24 aprile, sulla pagina facebook di Arci Bari verrà pubblicata una galleria di undici video autoprodotti che raccolgono lettere e testimonianze di Pugliesi che hanno conosciuto la prigionia, il confino o l’internamento durante il ventennio fascista e per poi ritrovare, in molti casi, la libertà. La video gallery è curata dal Comitato Territoriale ARCI assieme ai circoli ARCI di Bari e BAT e riunisce storie struggenti e avventurose che descrivono un quotidiano di privazioni e dolore, ma anche una solida fede nel futuro: un marito rincuora una moglie disperata, un padre chiede al maestro del figlio un aiuto nel recuperare i libri, una ragazza partigiana racconta ai nonni la fine eroica del caro padre, e poi agguati, sparatorie e fucilazioni, e il trionfale addio degli esuli da Ventotene nella voce di un ragazzo palestinese. Il titolo del progetto “Ogni giorno fa notte” è ispirato dalla lettera di un confinato gravinese. I video saranno pubblicati a partire dal 21 aprile sulla pagina www.facebook.com/arci.bari/

Lecce – Associati ARCI, ANPI, LINK E UDU per il 25 aprile stanno realizzando un collage di persone che canteranno insieme Bella Ciao. Inoltre posteremo quel giorno sui nostri profili associativi gli interventi dei vari responsabili, di docenti universitari, di sindaci sul valore del 25 aprile.

Maglie (Le) – Le socie ed i soci di ARCI Blioteca di Sarajevo accolgono l’invito di ANPI ad esporre il tricolore e a cantare dai rispettivi balconi alle 15,00 del prossimo 25 aprile 2020 Bella ciao in una forma collettiva di ricordo ma anche di speranza per la liberazione e la ripartenza da questi giorni. Nel ricordare il sacrificio di tutti i partigiani non possiamo certo dimenticare i magliesi caduti tra il 1943 e il 1944, vittime, come tanti, della persecuzione nazifascista: Antonio Pisino (Maglie 1917 –

Roma, Fosse Ardeatine 1943), Medico Longo (Maglie 1921 – Brescia, 1944), Ernesto Paiano (Maglie 1916 – Bolzano, 1944).

W il 25 aprile, W la libertà

 

SARDEGNA

Il circolo ARCI La Gabbianella Fortunata partecipa all’iniziativa #streamingresistente di RUAS – Rete Unitaria Antifascista Sulcis-Iglesiente. Tra i tanti contributi anche quello di Francesco Filippi, storico dell’associazione ARCI Deina, alle ore 16.30 “25 Aprile: una memoria solida. Un futuro incerto da costruire”. Dalle 18.00 Musica Resistente.

La Mattina letture e teatro, esperienze solidali dal territorio, interventi di tutte le associazioni partecipanti (ANPI Carbonia, Casa del Popolo Carbonia, La Cernita Teatro, Associazione Albeschida, ASCE – Associazione Sarda Contro l’Emarginazione, ISSASCO – Istituto Sardo per la Storia dell’antifascismo e della società contemporanea).

L’immagine dell’iniziativa e pdf con programma della giornata (scaricabile anche al link bit.ly/2XPSgWL).

Inoltre i ragazzi sardi che hanno partecipato al progetto Promemoria_Auschwitz 2020 di ARCI Deina stanno organizzando delle grafiche da pubblicare su Facebook con le loro riflessioni sul progetto e sulla sua importanza nel presente come parte della campagna #resistenzavirale.

 

SICILIA

Palermo – Il 25 aprile dell’Arci di Palermo si trasferirà su Radio Comunitaria. Il 24 aprile dalle 21 saremo in diretta con “liberi di cantare e di ballare”. Per il quinto anno consecutivo daremo il benvenuto al 25 aprile con una serata di musica online che si chiuderà a mezzanotte con Bella Ciao.

Il 25 aprile, dalle 17:00, saremo in onda con una maratona che raccoglierà molti contributi artistici del mondo arci ma non solo.

Per ascoltarci https://www.radio-comunitaria.org/

Arci Palermo e Arci Tavola Tonda

https://www.facebook.com/events/708270483252447/?notif_t=plan_user_invited&notif_id=1587125720404734VENERD%C3%8C%2024%20APRILE%202020%20DALLE%20ORE%2021%3A00%20ALLE%2000%3A00Liberi%20anche%20di%20ballare%20e%20cantare%20-%20Free%20also%20to%20sing%20and%20danceArci%20Tavola%20Tonda

Caltanissetta – Percorsi di resistenza, storie di donne che hanno resistito. Arci Territoriale di Caltanissetta ci accompagnerà giornalmente da sabato verso il 25 aprile attraverso un percorso storico fatto di donne per raccontare la storia tutta al femminile di chi ha resistito per affermare ancora una volta l’ideale della libertà e di quei diritti che a nessuno devono essere negati. Perché se per un uomo diventare libero è difficile, per una donna lo è doppiamente. Percorsi di resistenza vuole portare la consapevolezza dove a volte manca anche la speranza e lo fa attraverso esempi di donne indomabili che sono ancora validi, che sono ancora vessilli di lotta positiva e resistente.Il percorso continuerà anche oltre il 25 Aprile, per testimoniare che la rivendicazione della libertà non deve avere e non ha soltanto una data, ma è una rivendicazione che come un diritto si esige ogni giorno e ogni giorno vale.

 

TOSCANA

Firenze – Novaradio/Arci Firenze: diretta facebook da sede ARCI il 25 dalle 17 alle 20.

Pisa – Iniziativa organizzata in videoconferenza dal Circolo Curiel La Vettola.

Hanno deciso di intitolare, in occasione del 25 Aprile, il salone del circolo, ristrutturato e adibito ad attività sociali, a due soci storici, figure di rilievo, che hanno interpretato i valori di solidarietà e antifascismo: Madrigali Teseo deportato come prigioniero di guerra, socio fondatore della Casa del Popolo La Vettola. Viene ricordato in una delle prime feste all’aperto a vendere cocomeri e bibite con il suo apino, per finanziare l’acquisto della casa del Popolo; Mezzetti Niccolo partigiano della formazione “Boscaglia” in Valdicecina, trasferitosi alla Vettola attivo con il partito per dare supporto al quartiere, come la mobilitazione per richiedere l’apertura di una farmacia e per la ristrutturazione della Casa del Popolo. Iniziativa organizzata in maniera virtuale il 25 Aprile con una video conferenza, sperando di farlo dal “vivo” in occasione di una festa a fine emergenza il 25 ottobre.

Pisa – Segnaliamo due eventi organizzati dal Circolo Putignano per bambini ed adolescenti:

1) Sfida quiz on line per bambini dai 4 ai 9 anni https://www.facebook.com/events/2539660322966601/

2) grande sfida quiz Online per maggiori di 16 anni, si tratta di una edizione speciale “Aspettando il 25 aprile”, nel quiz sono presenti domande sul tema della Resistenza e della Liberazione https://www.facebook.com/events/222796612387399/

Pisa – Re-Play Associazione Culturale // Caracol Contemporanea Casa del Popolo

25 Aprile 2020 ore 18:00 in live streaming: “Il no mite, deciso e rivoluzionario di Leone Ginzburg”.
La festa della Liberazione attraverso alcuni brani del libro di Antonio Scurati “Il Tempo migliore della nostra vita”

Legge Melania Ceccarelli

Valdera (Pi) – Il Circolo L’Ortaccio festeggerà il 25 aprile condividendo tramite Fb pensieri, canzoni, riflessioni dei propri soci e di tutti coloro che vorranno condividere questo momento. Per l’occasione l’Orcoro, il coro dell’Ortaccio, pubblicherà una versione di “Bella ciao” realizzata a distanza ma nella vicinanza di ideali e sentimenti. Non mancheranno i saluti del socio più anziano, reduce di una famiglia colpita dalla ferocia nazifascista.

Comitato 25 aprile. Da piazza della Resistenza alla piazza virtuale. Video, interviste, dirette e performance esclusive degli artisti e dei protagonisti della manifestazione dal 2004 a oggi. Quest’anno, l’evento si trasferisce da Piazza della Resistenza alla piazza virtuale, con l’obiettivo di far vivere comunque per questa giornata i temi della Resistenza, dell’antifascismo e della libertà. E lo si farà nello stile del 25 Aprile a Fornacette: con tanta musica, dal vivo e non, performance esclusive, interviste agli artisti e ai protagonisti di 15 anni della manifestazione. A coadiuvare l’organizzazione, quest’anno ci sarà anche PuntoRadio Cascina, consolidato media partner dell’evento, che dalle 18 alle 20 avrà il compito di condurre una finestra in diretta sulla giornata. Hanno già dato conferma della loro presenza Bobo Rondelli, Piotta, Francesco Moneti (MCR), Luca Lanzi (La Casa nel Vento), Erriquez Finaz e Donbachi (Bandabardò), Peppe Voltarelli, Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli (CSI, Stazioni Lunari) ai quali si aggiungeranno altri ancora. A partire dalle ore 15 di sabato per cantare tutti insieme “Bella Ciao” e successivamente per partecipare, condividere e commentare l’evento fino a sera.

Siena – Arci Siena – Aspettando il 25 aprile:

VENERDI’ 24 APRILE a partire dalle ore 9.30, sulla pagina facebook Arci Siena lettura integrale de “Una questione privata” di Beppe Fenoglio, con il contributo video di oltre 30 tra Presidenti di Circolo, Anpi, Istituzioni. Alle ore 18 evento di chiusura sulla pagina facebook Piranha Social Club con DJ Resistente, musica e immagini resistenti

SABATO 25 APRILE alle ore 12.00 sulla pagina facebook ICircolo di Pancole i soci e le socie daranno vita a un corteo virtuale in compagnia di Bella ciao

alle ore 18.00 sulla pagina facebook Motus Compagnia proiezione del documentario ARTICOLOUNO (prodotto da MOTUS), video intervista al partigiano Silvano Sarti

Suvereto (Li) – Circolo Arci Suvereto: Le parole del 25 aprile. Rossano Pazzagli (docente di storia moderna all’Università del Molise e membro del Comitato Scientifico dell’Istituto Alcide Cervi) interviene sul significato del 25 aprile in 10 parole: memoria, liberazione, resistenza, territorio, partigiani, antifascismo, libertà, democrazia, costituzione, domani. Breve intervento audio-video accompagnato da «Oltre il ponte» (testi e musica di Italo Calvino e Sergio Liberovici)

Sabato 25 aprile, dalle ore 10 sulla pagina facebook del Circolo Arci «Elio Veracini», https://www.facebook.com/circoloarcisuvereto/

Camaiore (Lu) – L’Associazione Pedrasamba è impegnata nella realizzazione del video musicale “bella ciao a tempo di samba”, un video suonato con le nostre percussioni che vuole essere un omaggio alle F.E,B. e a tutti i partigiani italiani, creando un ponte ideale col Brasile attraverso la musica. I comuni di Camaiore e Massarosa, come ben saprete, furono liberati proprio dai brasiliani il 17 Settembre del ’44. Chiediamo collaborazione nella diffusione del video che uscirà sulle nostre pagine social e in streaming all’evento organizzato dagli Archivi della Resistenza di Fosdinovo il 25 Aprile. http://www.facebook.com/Pedrasamba http://www.instagram.com/Pedrasamba

Grosseto – Arci Comitato Territoriale di Grosseto insieme al Circolo Arci Festival Resistente organizzano: FESTIVAL RESISTENTE. LA XXII EDIZIONE E’ ONLINE! Il 25 aprile torna lo spettacolo della Resistenza. Dalle 14.30 alle 21.30 collegati ai nostri canali social o al nostro sito: www.festivalresistente.online Saremo insieme a tanti amici del mondo della cultura, dell’associazionismo, del cinema, del teatro e della musica che ci raggiungeranno da tutta Italia. E potrai anche intervenire in prima persona! 💥 Oltre le distanze, una maratona resistente per festeggiare insieme la Festa della Liberazione. Viva l’Italia, l’Italia che resiste. In collaborazione con Radio Zona Rossa. info@festivalresistente.it

Colle Val d’Elsa (Si) – 25 APRILE: CIRCOLI RESISTENTI. Un 25 aprile anomalo senza persone riunite ma che la nostra associazione festeggia sul web e con il pranzo resistente a domicilio organizzato dal Circolo di Monterappoli insieme ad altri Circoli Arci e all’ANPI. L’Arci aderisce al flashmob dell’Anpi e invita i soci a cantare Bella Ciao dalle finestre alle ore15.

 

TRENTINO ALTO ADIGE

Quest’anno l’iniziativa della festa al parco f.lli Michelin di Trento si sposterà sul Web: a partire dalle ore 18:00 di venerdì 24 aprile, per un paio di ore, si terrà “Primavera e musica in Resistenza – sul web!”. Cecilia Passarella di Sanbaradio condurrà una diretta che alternerà i momenti musicali che erano previsti al parco con momenti di riflessione. La diretta è prevista:
– sulla pagina facebook @arcideltrentino e sui profili social delle associazioni aderenti e
– sul canale youtube di @deinatrentino, sia da pc sia tramite smart tv.
Il link dei canali sarà anche disponibile sul sito www.arcideltrentino.it

La mattina del 25 aprile le tv locali trasmetteranno i messaggi istituzionali della cerimonia del Comune di Trento: ci saranno il presidente di Anpi Trentino, Mario Cossali, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta, il Commissario del Governo Sandro Lombardi, il direttore del Museo Storico del Trentino Giuseppe Ferrandi. Raccogliamo l’appello di Anpi Nazionale ad affacciarsi dal balcone per cantare “Bella Ciao” alle 15:00 di sabato 25 aprile; per promuovere l’iniziativa, verrà lanciato un video realizzato dai partigiani di Trento e dai volontari della festa della Liberazione, che tradizionalmente si tiene al parco fratelli Michelin. L’iniziativa sarà in diretta sul sito www.25aprile2020.it e su www.larepubblica.it. Nonostante il particolare momento che stiamo vivendo riteniamo fondamentale poter offrire attimi di festa e di riflessione in occasione dei 75 anni della Liberazione dal nazifascismo. Oggi la parola libertà assume un significato nuovo per ognuno di noi. Viviamo una situazione inedita e per noi è importante ribadire che stare distanti non significa necessariamente essere lontani e che i riti civili trovano così il modo di rinnovarsi. Oltre la Resistenza, oggi facciamo appello alla nostra resilienza. Ringraziamo gli enti che sostengono l’iniziativa della Giornata della Liberazione, tra i quali la Provincia di Trento, il Comune di Trento, la circoscrizione Oltrefersina, l’Opera Universitaria, insieme agli artisti e alle volontarie e ai volontari che ogni anno rendono possibile l’iniziativa, sperando che sarà possibile riprendere dal prossimo anno la tradizionale festa. Arci del Trentino aps, Anpi del Trentino, Acli Trentine, Arcigay del Trentino,

Cgil del Trentino, Cisl del Trentino, Deina Trentino aps, Dulcamara aps – circolo Café de la Paix, Libera Trentino, Pequod aps – circolo Arsenale, Rete degli Studenti Medi Trento, Sanbaradio, Unione degli Universitari Trento, Uil del Trentino,

Uisp del Trentino.

Arci Bolzano:

Ecco l’elenco delle iniziative proposte da Ucca:

Venerdì 24 aprile #la libertà è resistenza

dalle 10,00 del mattino per tutto il giorno

Paisà di Roberto Rossellini

Seconda pellicola della Trilogia della guerra antifascista, è considerata una delle vette del cinema neorealista italiano. Girata con attori prevalentemente non professionisti, rievoca l’avanzata delle truppe alleate dalla Sicilia al Nord Italia attraverso 6 episodi: Sicilia, Napoli, Roma, Firenze, Appennino Emiliano, Porto Tolle.

Paisà è stato candidato ai Premi Oscar 1950 per la migliore sceneggiatura originale, ed è stato inserito nella lista dei 100 film italiani da salvare, ovvero le “100 pellicole che hanno cambiato la memoria collettiva del Paese tra il 1942 e il 1978”

Scemo di guerra – Roma 4 giugno 1944” regia Ascanio Celestini.

Il racconto della guerra vissuta da un ragazzino di borgata, Nino, padre di Ascanio Celestini, che il 4 giugno del 1944, giorno della Liberazione, attraversa Roma a piedi da Nord a Sud per tornarsene a casa insieme al padre, il Sor Giulio. Vincitore del Premio Ubu 2005 come nuovo testo italiano, ha debuttato nel 2004 alla Biennale di Venezia.

“Mussolini. Il figlio del secolo” regia  Alessandro Renna.

Il racconto degli eventi che vanno dalla fondazione nel 1919 dei Fasci di Combattimento, all’uccisione di Giacomo Matteotti e all’entrata effettiva nella dittatura, attraverso una selezione delle pagine del libro di Antonio Scurati lette da tre grandi attori italiani come Luca Zingaretti, Valerio Mastandrea, Marco D’Amore.

a cura di Ucca – Unione Circoli Cinematografici Arci  

https://www.uccaarci.com/resistenza-virale/

https://www.facebook.com/UCCApagina/

 

25 Aprile #la libertà è resistenza

Dalle 10,00 del mattino per tutto il giorno

Una Questione Privata Regia: Paolo, Vittorio Taviani

Durante i combattimenti della guerra di liberazione nelle Langhe, il partigiano Milton si divide tra la lotta contro i nazifascisti, l’amicizia per i compagni di brigata e il suo amore clandestino per Fulvia. Tratto dal romanzo omonimo di Beppe Fenoglio.

Con Luca Marinelli, Valentina Bellè, Anna Ferruzzo.

Naples 44 Regia: Francesco Patierno

Seconda Guerra Mondiale. Nel 1943 la Quinta Armata fa il suo ingresso in una Napoli appena liberata dai tedeschi. Testimone oculare è Norman Lewis, un giovane sottufficiale inglese: ciò che lo colpisce e lo incanta è la presenza di un magma sociale vivo e pulsante nonostante gli orrori della guerra. Norman non può fare a meno di innamorarsi di quella terra e di quella gente, e più inizia a posare il suo lucido sguardo sulla cruda miseria umana e materiale di Napoli, più le pagine dei suoi diari si riempiono di una molteplicità di storie e personaggi.

 

a cura di Ucca – Unione Circoli Cinematografici Arci

Resistenza virale

https://www.facebook.com/UCCApagina/

 

25 aprile Cinema dai territori

Le proiezioni organizzate dalla rete Arci e Ucca in occasione del 25 aprile, all’interno del

palinsesto di Resistenza Virale https://www.uccaarci.com/25-aprile-territori/ GIA’ RAGGIUNGIBILE DALLA HOME CON BANNERINO ROSSO

Coronavirus: Organizzazioni ‘Ero Staniero’ chiedono a Lamorgese e Catalfo regolarizzazione stranieri già in Italia

Coronavirus: Organizzazioni ‘Ero Staniero’ chiedono a Lamorgese e Catalfo regolarizzazione stranieri già in Italia

Si sono ripetute nei giorni scorsi le richieste da parte di organizzazioni di categoria, sindacati, associazioni per un intervento urgente in agricoltura, data l’impossibilità di raggiungere l’Italia per decine di migliaia di lavoratori stagionali, comunitari e non. Il rischio è, da un lato, uno stop del settore agricolo e di conseguenza della fornitura di generi alimentari nei negozi e supermercati; dall’altro il ricorso a lavoro sommerso, caporalato e sfruttamento, senza nessuna garanzia a livello lavorativo e sanitario. Parliamo di un fabbisogno stimato di almeno 250.000 persone che non può essere coperto dai lavoratori romeni che potrebbero arrivare in seguito all’accordo con la Romania per un corridoio verde cui sta lavorando la ministra dell’agricoltura Bellanova.

C’è una misura più efficace che noi promotori della campagna Ero Straniero abbiamo chiesto venga presa subito dal governo e che permetterebbe in tempi brevi di non mettere a rischio la raccolta nei campi e la fornitura di generi alimentari: un provvedimento straordinario di regolarizzazione per i cittadini stranieri non comunitari già presenti in Italia, con il rilascio di un permesso di soggiorno a fronte della stipula di un contratto di lavoro nel settore agricolo come in altri settori, a cominciare dai servizi di cura per persone anziane, malate e non autosufficienti, visto che la gran parte delle badanti è impiegata in nero e si tratta per lo più di donne straniere senza documenti. Sono moltissimi, infatti, i datori di lavoro impossibilitati dalla normativa attuale ad assumere persone magari già conosciute e formate, ma rimaste senza documenti, costretti a ricorrere al lavoro in nero. Con l’assunzione di nuovi lavoratori, inoltre, si avrebbero per lo Stato nuove entrate fiscali e contributive, preziosissime in questo momento così critico.

Nei giorni scorsi abbiamo registrato alcune aperture pubbliche da parte di esponenti del governo. Serve ora un passo in avanti, per il bene del Paese. Le ministre Lamorgese e Catalfo presentino al prossimo Cdm un provvedimento straordinario di regolarizzazione per far lavorare chi è già in Italia ma senza documenti. Un intervento urgente, di buon  senso e necessario, che porterebbe solo benefici a livello sociale ed economico, in attesa di una riforma complessiva della normativa in materia di immigrazione, a partire dalla nostra proposta di legge di iniziativa popolare in discussione alla Camera.

Ero straniero è una campagna promossa da: Radicali Italiani, Fondazione Casa della carità “Angelo Abriani”, ARCI, ASGI, Centro Astalli, CNCA, A Buon Diritto Onlus,  Oxfam Italia, Fcei – Federazione Chiese Evangeliche in Italia, ActionAid Italia, Legambiente Onlus, ACLI, CILD, ASCS – Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo, AOI, con il sostegno di numerosi sindaci e decine di organizzazioni.

Il titolo della proposta di legge di iniziativa popolare è “Nuove norme per la promozione del regolare permesso di soggiorno e dell’inclusione sociale e lavorativa di cittadini stranieri non comunitari”. Si compone di 8 articoli che prevedono: l’introduzione di un permesso di soggiorno temporaneo per la ricerca di occupazione e attività di intermediazione tra datori di lavoro italiani e lavoratori stranieri non comunitari; la reintroduzione del sistema dello sponsor; la regolarizzazione su base individuale degli stranieri “radicati”; l’effettiva partecipazione alla vita democratica col voto amministrativo e l’abolizione del reato di clandestinità.

La voce libera di Gianni Rodari

La voce libera di Gianni Rodari

Chi meglio di Gianni Rodari potrebbe rischiarare un po’ i tempi bui e difficili che stiamo vivendo? Con le sue storie lo scrittore ci aiuta anche oggi a sognare un futuro migliore.

Emons audiolibri partecipa alle celebrazioni del doppio anniversario dell’amato scrittore mettendo a disposizione gratuitamente una selezione di racconti e filastrocche letti da grandi attori: Claudio Bisio, Neri Marcorè, Max Paiella, Lunetta Savino.

I testi sono tratti dagli audiolibri: Favole al telefono, Filastrocche in cielo e in terra, Il libro dei perché, e Il libro degli errori.

La selezione è disponibile su Spotify.

https://open.spotify.com/show/0xtrxJlZh8DR5aUMO8ACHd

Roma, Arci Nazionale

Resistenza virale: Idee e proposte dell’Università di strada dell’ARCI

Resistenza virale: Idee e proposte dell’Università di strada dell’ARCI

Quando il sociologo Stefano Cristante ha ideato l’Università di strada e abbiamo accolto la sua proposta di renderla un progetto organico ad Arci nazionale non immaginavamo che ci saremmo mai trovati ad organizzare lezioni da seguire in remoto da casa.

L’idea, infatti, era quella di portare i saperi universitari nei luoghi di aggregazione non accademici, come i nostri circoli, le piazze, i vicoli, i teatri.

Tuttavia abbiamo ritenuto che, ora più che mai, ci sia bisogno di spunti di riflessione e di strumenti di lettura di ciò che saremo dopo questa fase di emergenza; è necessaria una riflessione collettiva con l’ambizione di coinvolgere tante persone per capire come sarà la democrazia post-virus, quali forze in campo riusciranno a trarre beneficio dalla crisi pandemica, quali cambiamenti di paradigma potrebbero migliorare o peggiorare la nostra vita futura.

Chiusi nelle nostre case e perennemente connessi con il mondo, tutti ci chiediamo quanto Covid19 stia cambiando la percezione della realtà e se e come cambierà il futuro dei nostri comportamenti.

L’Università di Strada sarà un appuntamento fisso due volte a settimana nel palinsesto di #ResistenzaVirale con unformat dal titolo “Dopo il Coronavirus. Il mondo come lo stiamo pensando“, diversi punti di vista, secondo varie discipline.

Arci Nazionale

Solidarietà alimentare: cosa prevede l’Ordinanza del 29 marzo

Solidarietà alimentare: cosa prevede l’Ordinanza del 29 marzo

I buoni spesa alimentari e medicinali rientrano nell’ultima misura presentata il 29 Marzo 2020 dal Presidente del Consiglio e dal Ministro dell’Economia. 

Nello specifico, il contributo complessivo è di 400 milioni di euro, assegnati ai Comuni e già ripartiti.

Cosa prevede l’ordinanza
Ciascun comune è autorizzato all’acquisizione di:
a) buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco
pubblicato da ciascun comune nel proprio sito istituzionale;
b) generi alimentari o prodotti di prima necessità.
Gli acquisti non sono soggetti alle procedure del Codice degli Appalti, e l’individuazione degli esercizi commerciali non è sottoposta a nessuna rigida procedura.

Individuazione dei beneficiari
L’ufficio dei servizi sociali di ciascun comune individua la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei
familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in
stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di
sostegno pubblico.

Modalità di distribuzione
I comuni, per l’acquisto e per la distribuzione dei beni di cui al comma 4, possono avvalersi degli enti del Terzo settore.
Per le attività connesse alla distribuzione alimentare non sono disposte restrizioni agli spostamenti del personale degli enti del Terzo settore e dei volontari coinvolti.

Arci Nazionale, 1.04.20

RESISTENZA VIRALE PER “UN NOME, UN FIORE”

RESISTENZA VIRALE PER “UN NOME, UN FIORE”

21 Marzo – XXV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Il 21 marzo non si svolgerà la XXV giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, prevista a Palermo e promossa dalla rete di Libera.

Nonostante il periodo complesso per tutte e tutti, il 21 marzo vorremmo chiedervi di provare a costruire una #ResistenzaVirale per affermare l’impegno dell’Arci nella lotta alle mafie, per la legalità, per ricordare le centinaia di vittime delle mafie.

L’invito è riempire tante “piazze virtuali” dove partecipare alla XXV Giornata della Memoria e dell’Impegno: a partire dalle 9 di sabato 21 marzo realizzate un fiore, scegliete il nome di una delle vittime, fatevi una foto e postatela sui social, in modo da creare e riempire la piazza virtuale di memoria e impegno.

Per le adesioni di #ResistenzaVirale è necessario comunicare la propria iniziativa e l’orario alla mail ufficiostampa@arci.it.

ELENCO VITTIME INNOCENTI DI MAFIA

https://www.arci.it/app/uploads/2020/03/ELENCO-21-MARZO-2020.pdf

NON LAVARTENE LE MANI -COVID 19: CIRCOLI ARCI RISCHIANO DI ABBASSARE PER SEMPRE LE SERRANDE

NON LAVARTENE LE MANI -COVID 19: CIRCOLI ARCI RISCHIANO DI ABBASSARE PER SEMPRE LE SERRANDE

Crowdfunding a sostegno dei circoli

Per cercare di fronteggiare l’emergenza legata alla sostenibilità e alla sopravvivenza dei circoli, Arci nazionale ha lanciato su Produzioni dal Basso una campagna di raccolta fondi in favore di tutti i circoli che hanno dovuto sospendere le proprie attività.

Il titolo della campagna è Non Lavartene Le Mani: la vera emergenza dovrà essere affrontata quando le attività offerte alle comunità locali potranno riprendere, ma i circoli dovranno scontrarsi con i danni economici causati dalle limitazioni di questi giorni.

La raccolta fondi servirà ad istituire un fondo per aiutare i nostri circoli a ricostruire la normalità.

PER DONARE

https://www.produzionidalbasso.com/project/non-lavartene-le-mani/

 

…E tu slegalo subito

Campagna nazionale per l’abolizione della contenzione

Arci aderisce con convinzione alla campagna “…E tu slegalo subito” .

Pensiamo di poter dare un contributo importante, attraverso il lavoro dei nostri circoli, al lavoro di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza sull’utilizzo della contenzione meccanica nei servizi socio-sanitari nei confronti delle persone con problemi di salute mentale, anziani, disabili istituzionalizzati.

E’ una battaglia di civiltà e di difesa dei diritti, e siamo disponibili a condurla in questa rete importante e ricca di associazioni ed enti.

Appello e petizione su www.slegalosubito.com

Arci Nazionale

https://www.arci.it/campagna/e-tu-slegalo-subito/

#Fatelisbarcare

Sono già troppi giorni che i 47 migranti a bordo della Sea Watch sono abbandonati in mezzo al mare a largo del Mar Mediterraneo senza la possibilità di poter sbarcare.

Arci Nazionale ha lanciato la campagna #fatelisbarcare per chiedere l’immediata salvezza di queste innocenti vite umane in modo da bloccare subito questa vergognosa situazione ed evitare stragi già avvenute in passato.

Arci Empolese Valdelsa aderisce all’iniziativa esibendo presso la propria sede di via Magolo 29 a Empoli uno striscione con la scritta #fatelisbarcare e invita i soci a fare altrettanto nelle proprie case, uffici, circoli, negozi, magazzini, ecc. con la speranza che il nostro appello si diffonda il più possibile e il Governo prenda i dovuti provvedimenti.

I nostri ragazzi del Servizio Civile si sono impegnati, nella giornata di ieri, nei preparativi dello striscione che hanno attaccato sulla facciata dell’edificio rivolta verso la strada principale di Avane per renderlo visibile al maggior numero di passanti, come aveva già fatto l’Arci Nazionale nella sua sede di Roma.

Ci auguriamo che i nostri sforzi siano ripagati con un cambiamento di pensiero generale nei confronti delle migrazioni e con la creazione di una società più aperta e solidale.

 

Con “Liberarci dalle Spine” a Corleone ripartono i Campi della Legalità Arci

Tornano anche quest’anno i campi e i laboratori antimafia promossi da Arci, Cgil,  Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli Universitari.

I campi, che coinvolgono ogni anno centinaia di giovani e volontari provenienti da tutta Italia, si legano in modo indissolubile ai terreni confiscati alla criminalità organizzata. Sono una conseguenza naturale della filosofia della confisca: restituire i beni alla comunità, renderli vivi, animarli con iniziative culturali, formative e informative sulla difesa della democrazia, della legalità, della giustizia sociale, del diritto al lavoro.

La giornata tipo del campo a Corleone sarà suddivisa in 3 momenti:

– attività nei terreni o nei beni confiscati insieme ai soci della cooperativa Lavoro e non solo;

– formazione: studio, approfondimento, incontri, testimonianze e visite guidate. Sono previsti momenti di incontro con soggetti e associazioni impegnate nell’antimafia sociale e momenti seminariali con il contributo di personalità quotidianamente attive nell’antimafia. Saranno inoltre organizzate alcune visite in luoghi simbolo, come la casa di Totò Riina a Corleone (oggi sede della Guardia di Finanza); Portella della Ginestra (luogo dell’omonima strage del 1 maggio 1947) dove i campisti incontreranno i sopravvissuti della strage; Casa Memoria Peppino Impastato a Cinisi; i luoghi degli attentati mafiosi ai giudici Gaetano Costa, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e ai politici Pio La Torre e Piersanti Mattarella; la visita al Laboratorio della Legalità a Corleone dove, attraverso una mostra di quadri del pittore Gaetano Porcasi, i campisti potranno ricostruire la storia della mafia e dell’antimafia fino ai giorni nostri.

Vi sarà inoltre uno spazio di studio legato ai percorsi storici dell’antimafia per approfondire conoscenze specifiche sull’impegno di contrasto alle mafie emerso dalle comunità locali del luogo. I campisti approfondiranno i singoli argomenti attraverso la pubblicazione Arci Appunti di antimafia, che rappresenta un compendio sulla storia di Cosa Nostra e, parallelamente, dell’antimafia in Sicilia;

– attività culturali: volontari avranno l’opportunità di fare visite alla città di Palermo e ai suoi maggiori presidi di patrimonio artistico e culturale, assisteranno alla presentazione di libri alla presenza degli/le autori/trici, a proiezioni di film – in collaborazione con Ucca –  scelti dal progetto L’Italia che non si vede, parteciperanno a workshop, incontri con circoli Arci e associazioni culturali giovanili di Corleone e di Palermo. Campi e laboratori si svolgeranno inoltre in diverse località delle province di Verona, Reggio Calabria, Venezia, Brindisi, Lecco, Pesaro-Urbino, Crotone, distribuite su 6 regioni.

Tra le proposte, a Tuturano (BR) i partecipanti saranno alle prese con un laboratorio giornalistico itinerante nei beni confiscati alla mafia tra le province di Bari, Brindisi e Lecce, che si avvale del supporto di giornalisti ed esperti dell’informazione.

Ai Campi del Sole di Riace (RC) le mattinate saranno dedicate ad attività di laboratorio in cui i partecipanti affiancheranno i migranti nelle botteghe artigiane del borgo.

I programmi formativi e culturali proposti a Estate in Campo si arricchiscono, per l’edizione 2018, di contributi importanti come quelli di Avviso Pubblico, di Articolo 21, di Arcigay che proporranno moduli formativi, racconti di storie, incontri e laboratori sulle libertà intese come antidoti imprescindibili all’illegalità.

Per informazioni e iscrizioni: www.campidellalegalita.it